Aiuto

F.a.q.
 
   Palinsesto
 
 
 
Bibliografia
Indicazioni bibliografiche

Il Coordinamento per gli esami di Stato del Ministero della Pubblica Istruzione
ha inviato a tutti gli istituti secondari superiori un cofanetto contenente i seguenti oggetti.

  • Linee Guida per la realizzazione dei corsi di formazione sul nuovo esame di Stato, Roma, edizione del novembre 1999.
  • Cipriano Cavaliere, Link, viaggio nella TV multimediale educativa, RAI-ERI, Roma, 1999. Prefazione di Salvatore Cardinale, introduzione di Pasquale Capo. Cap. 1, Lo scenario. Cap. 2, Questioni di contenuto. Cap. 3, Il dialogo. Il punto 3.3 si intitola: Link, guida al nuovo esame di Stato.
  • Lo speciale monografico n. 3 dei "quaderni" di "Nuova Paideia", rivista bimestrale del CIRMES, Il Piano dell’Offerta Formativa e l’Esame di Stato, Roma, 1999.
  • L’esame di Stato, materiali multimediali per l’aggiornamento, Cdrom, Roma, 1999.

Per quanto riguarda l’intera normativa aggiornata sugli esami di Stato, si consigliano le seguenti pubblicazioni.

  • Esami di Stato, norme e adempimenti, fascicolo speciale n.19 del 16-31 maggio 1999, della rivista "Notizie della Scuola", Tecnodid, Napoli, 1999.
  • Modelli di verbali del nuovo esame di Stato, Guida alla valutazione e alla compilazione delle certificazioni, fascicolo speciale n.3 del giugno 1999 della rivista "Esperienze Amministrative", Tecnodid, Napoli, 1999.
  • Esami di Stato 2000, norme e adempimenti, nota redazionale di commento, in "Notizie della Scuola", n. 7 dell’1-15 dicembre 1999, Tecnodid, Napoli, 1999.

Per quanto riguarda le problematiche didattiche sull’esame di Stato, si vedano le seguenti pubblicazioni.

  • M. Tiriticco, I nuovi esami di Stato nella scuola secondaria superiore, Principi, Orientamenti operativi, Schede di sintesi, Normativa, CIRMES, Editoriale BM Italiana, Roma, 1999.
  • Si segnalano, inoltre quattro articoli di M. Tiriticco, apparsi su "Il Dirigente Scolastico", Editoriale BM Italiana, Roma: I nuovi esame di Stato, un cambiamento di rotta, parte prima (febbraio ’98), I nuovi esame di Stato, un cambiamento di rotta, parte seconda (marzo ’98); La valutazione nei nuovi esami di Stato, l’attribuzione dei punteggi (novembre ’98); La valutazione nei nuovi esami di Stato, la certificazione delle competenze (dicembre ’98), confluiti e aggiornati nel volume sopra citato.
  • M. Tiriticco, Apprendimenti e competenze, capitolo secondo del volume a cura di G. Cerini e D. Cristanini, A scuola di autonomia, dal PEI al POF, Tecnodid, Napoli, 1999.
  • Tullio De Mauro, Minima scholaria, Laterza, Roma-Bari, 2001. E’ un volumetto che raccoglie brevi saggi, note, appunti, spunti di riflessione sui problemi della scuola, della cultura, del linguaggio, che Tullio De Mauro, come docente di linguistica generale, ha svolto dal ’97 al 2000 sulla rivista del CIDI “Insegnare”.
  • Luigi Berlinguer, con Marco Panara, La nuova scuola, prefazione di Tullio De Mauro, Laterza, Roma-Bari, 2001. Il volume nasce da una duplice esigenza, la necessità di rispondere ai recenti attacchi contro un processo riformatore che intende rifondare la scuola, e l’opportunità di ripercorrere la vicenda politica, istituzionale e legislativa alla ricerca di una giustificazione storica e pedagogica che renda più forte il cammino verso l’autonomia e il riordino dei cicli. Si tratta di una testimonianza sofferta, ma anche onesta e convincente.
  • Howard Gardner, Sapere per comprendere, discipline di studio, disciplina del cervello, Feltrinelli, Milano, 2000. Il noto studioso, allievo di Jerome Bruner, affronta i numerosi nessi che corrono tra le discipline con le loro strutture e stratificazioni costruite nel corso della storia dell’uomo e le nostre modalità di apprendere, organizzare il pensiero, costruire la realtà nella sua dimensione scientifica e nella sua valenza civile e morale.
  • Lucio Russo, Segmenti e bastoncini, Feltrinelli, Milano, 2000. E’ una ristampa del noto libello che, apparso per la prima volta nel ’98, ha provocato un intenso dibattito sulla scuola e sui processi di riforma in atto. A nostro avviso, però, nello scritto non appare mai con chiarezza la differenza che corre tra una linea di tendenza indotta da un determinato contesto socioeconomico che vuole un uomo sempre più consumatore e meno colto ed una linea di azione perseguita da una scelta politica riformatrice che punta invece ad un uomo a due dimensioni, che sappia cioè coniugare competenze professionali di elevato livello e capacità critiche e creative: due linee che non possono assolutamente essere confuse!
  • Filippo Ciampolini, Francesco Piazzi, La ricerca metodologico-disciplinare, una strategia per il rilancio della scuola italiana, Il Mulino, Bologna, 2001. Ciampolini è noto per avere proposto alcuni anni fa la strategia della didattica breve, particolarmente utile per le attività di recupero laddove i tempi sono, appunto, brevi e dove occorre adoperarsi per impegnare gli alunni sui nuclei portanti delle discipline. La ricerca in tal senso è andata avanti e la proposta degli autori è particolarmente interessante per la continua interazione tra il rigore contenutistico e la mediazione didattica.
  • Maurizio Tiriticco, Il nuovo esame di Stato alla vigilia della terza tornata, in “Il Dirigente Scolastico”, marzo 2001. Nel saggio l’autore prende in considerazione soprattutto l’effetto di retroazione che il nuovo esame di Stato ha provocato e provoca nella attività didattica degli istituti secondari. Non mancano spunti critici per quanto riguarda gli aspetti ancora irrisolti del nuovo esame soprattutto per quanto concerne le procedure e i modelli della certificazione finale.
  • Maurizio Tiriticco, Curricolo formativo ed esame di Stato, in “Il Dirigente Scolastico”, maggio 2001. La scelta che il legislatore ha compiuto è chiara: il curricolo e l’esame di Stato costituiscono uno stretto continuum formativo. L’esame intende esaltare e valorizzare questa continuità a patto, però, che le attività didattiche della scuola promuovano processi finalizzati alla acquisizione, da parte degli studenti, di competenze che possano essere accertate con un alto tasso di oggettività. Ne consegue che i processi formativi debbono essere condotti secondo una strategia che faccia della pluridisciplinarità uno degli assi portanti: e la progettazione modulare risponde a questa esigenza.
  • Maurizio Tiriticco, La progettazione modulare nella scuola della autonomia, Tecnodid, Napoli, 2000. L'avvio della autonomia propone alle scuole il perseguimento del "successo formativo". Ciò significa che debbono essere realizzate attività formative adeguate ai bisogni e alle attese degli alunni nonché agli obiettivi indicati dal sistema nazionale di istruzione. Una metodologia vincente in tal senso è quella della progettazione modulare - che va oltre quella della programmazione didattica - ed oggi solo la flessibilità concessa dall'autonomia didattica è in grado di consentirne una piena attuazione.
  • Aluisi Tosolini, Sebi Trovato, New media, Internet e intercultura, Editrice Missionaria Italiana, Perugia, 2001. Il testo si propone di precisare il significato della multimedialità e delle nuove tecnologie in chiave educativa e la relazione tra queste e l'educazione interculturale cercando nel contempo di superare i luoghi comuni che troppo spesso, anche a livello educativo, si cristallizzano attorno al loro uso.
  • Si segnala il dossier intitolato Quali competenze per i nuovi curricoli? Il lavoro del convegno di Bologna, in "Annali della Pubblica Istruzione, nn. 3-4, Le Monnier, Firenze, 1999.
  • Per quanto riguarda la questione delle competenze, si segnalano i lavori dell’ISFOL, tra cui Contesto normativo sui temi della certificazione e dei crediti formativi, Roma, 1999. Per le ricerche e i contributi dell’ISFOL, si veda il Rapporto 1999 su Formazione e Occupazione e si consulti il sito internet www.isfol.it.
  • Si consiglia di accedere al sito internet del CEDE, www.Cede.it , estremamente interessante sia per l’analisi degli esiti della sessione degli esami di Stato 1999 sia per i copiosi suggerimenti per la compilazione e la valutazione delle prove d’esame.
  • Il sito www.istruzione.it contiene tutti gli aggiornamenti quotidiani sulla evoluzione della normativa relativa agli esami di Stato.
  torna su