aiuto

chi siamo
link
  NODI



9. Multimedialità e linguaggi

Introduzione
Approfondimenti
Normative
Progetti

Introduzione

Le piazze e le strade delle nostre città riflettono in modo sempre più immediato la molteplicità di culture che oggi contraddistinguono società sempre più plurali. Educare in questa società è certo più complesso di un tempo ma, occorre dirlo, anche più affascinante. La società globale è società della conoscenza e della comunicazione ove nuovi strumenti rendono possibili interazioni e costruzione di percorsi cooperativi sino a poco tempo fa impensabili. La comunicazione telematica pare configurare la futura lingua interculturale. Con il rischio di restare annegati dall'eccesso di informazioni oppure di ridurre tutto a sterile chiacchiera e di essere preda di un processo di omogeneizzazione che elimina ogni ricchezza e differenza.
Non è tuttavia possibile ignorare che organizzazione virtuale e globalizzazione offrono anche grandi e nuove opportunità. La scuola è occasione di promozione umana e deve per questo utilizzare i nuovi strumenti tecnici. Se la globalizzazione è vista solo nell'ottica dell'appiattimento e dell'omogeneizzazione, può sparire l'identità, sparire la cultura. Se invece viene letta anche come chance positiva, come sfida, essa costituisce nuove ed inedite opportunità anche in ottica interculturale.
L'impegno della scuola per l'alfabetizzazione nei confronti dei nuovi linguaggi è particolarmente importante. Al rischio della omogeneizzazione che tutto appiattisce non si risponde arroccandosi o rifiutando modernità e tecnologie ma utilizzandole in modo critico

  • per lo sviluppo della creatività
  • per la possibilità di ampliare l'ambito della comunicazione e dell'interazione
  • per la costruzione cooperativa di un sapere collettivo a cui ogni essere umano può partecipare e contribuire
  • per l'elaborazione di percorsi che si costruiscono su affinità di interesse e conoscenze, sulla
    condivisione di progetti, in un processo di cooperazione e di scambio indipendente dalla prossimità geografica
  • per la costruzione di un legame universale basato su interessi comuni e non su appartenenze
    territoriali
  • per la condivisione del sapere, a partire dall'apprendimento cooperativo
  • per la messa in sinergia di competenze e di risorse
  • per la costruzione di una memoria comune

Nel contempo l'educazione interculturale sottolinea la necessità di utilizzare appieno tutti i linguaggi umani, da quello corporeo a quello musicale, al fine di rendere sempre più pregnante e ricca l'interazione e la nuova cultura planetaria.

Torna su

Approfondimenti

Gloria Bernardi - MultimedialitÓ in rete in un contesto di educazione interculturale


Torna su

Normative

NUOVE TECNOLOGIE

VEDI: Consultazione relativa al documento su: I contenuti essenziali per la formazione di base -
Aprile/maggio 1998- Circolare Ministeriale;

ANNALI MINISTERO PUBBLICA ISTRUZIONE, n. 78/1997: Le conoscenze fondamentali per l’apprendimento
dei giovani nella scuola italiana nei prossimi decenni. I materiali della Commissione dei Saggi.

Torna su

Progetti

Nuove tecnologie ed educazione interculturale
Centri territoriali, educazione degli adulti, centri interculturali
I molti linguaggi dell'educazione interculturale: arte, gioco, teatro, musica...

Torna su


aiuto  chi siamo   link  
RaiEduLab