aiuto

chi siamo
link
  SINTESI


Orientamento e recupero

In questa sezione appaiono alcuni dei progetti presenti nel cd rom Educazione interculturale,
realizzato dal Ministero della pubblica istruzione e distribuito a tutte le scuole.
Di ciascun progetto è possibile scaricare in formato RTF (Rich Text Format, leggibile
da qualsiasi programma di videoscrittura) un riassunto più dettagliato o "espansione".

Scuola Elementare e materna

 

CIRCOLO DIDATTICO DI CHIARAMONTE GULFI - RAGUSA

Via S. Giuseppe, 33
CAP. 97012
Tel. e fax 0932 922567
E-mail:
arcibessi@tiscalinet.it

espansione: apri/salva file in formato RTF

Nel Circolo sono stati realizzati due progetti che si rivolgono, pur investendo tutto il gruppo classe, ad un totale di quattro alunni stranieri:

  • "La lingua come strumento di scambio e integrazione fra culture diverse". Realizzato dal 1999, si pone come obiettivi l’acquisizione sia di una prima conoscenza di culture per favorire lo scambio sia della capacità di comprendere la lingua italiana per servirsene come mezzo espressivo-comunicativo. In un clima sociale positivo, sono state organizzate forme di lavoro di gruppo e di aiuto reciproco. Si è cercato di far conoscere a tutti i bambini, per un confronto costruttivo, favole, tradizioni, esempi di ritualità quotidiana attraverso interviste, conversazioni, racconti di esperienze, foto ed altro materiale del Paese di provenienza dei bambini immigrati. Per favorire il processo di integrazione e di consolidamento delle competenze linguistiche, ci si è avvalsi della collaborazione delle famiglie autoctone.
  • "Progetto recupero e dispersione" è stato realizzato per far fronte all’inserimento in una classe quarta, di un bambino albanese.
  • DIREZIONE DIDATTICA "A. GEMELLI" - LEPORANO - TARANTO

    Via Dante, 41
    CAP. 74020
    Tel. e fax 099 5315009

    espansione: apri/salva file in formato RTF

    Il progetto di Action Research per l’apprendimento dell’italiano come L2, in atto dal 1998, è articolato su due livelli interrelati fra loro: quello della formazione e dell’aggiornamento di docenti provenienti da diverse esperienze e quello dell’attività didattica con alunni di diverse età e di differenti culture.
    Ha la finalità generale di individuare idee e linee operative guida per un curricolo verticale (per alunni dalla materna all’età adulta) di apprendimento dell’italiano come L2.
    A qualsiasi livello di scolarità, a fronte dell’inserimento di alunni stranieri, occorre che tutti i docenti di classe si facciano carico della situazione in termini di "tempi" da dedicare all’alunno; in termini di strategie e di scelte di mediatori didattici da utilizzare rispetto all’apprendimento della lingua.
    Di tutte le interazioni verbali e scritte, inoltre, l’alunno deve avere immediata e contestuale percezione.
    Si è pensato non ad un insegnante per la lingua italiana, ma a momenti (dai 5 ai 20 minuti) da dedicare all’alunno; a situazioni comunicative (giochi verbali e non, linguistici specifici); all’utilizzazione - come prassi didattica - di strategie di mediazione (semplificazione della comunicazione, situazioni di tutoring) a percorsi individualizzati di sviluppo (schede di lavoro, progress di esercizi).
    Nel tempo sono state individuate ed attivate azioni educative rispondenti a specifiche tipologie:

    • Azione 1. Accoglienza
    • Azione 2. Inserimento
    • Azione 3. Familiarizzazione
    • Azione 3. Curricola interculturali
    • Azione 5. Educazione degli adulti

    Per una loro più specifica presentazione

    Scuola Media di I grado

     

    SCUOLA MEDIA STATALE "DANTE ALIGHIERI" - EDUCANDATO RAINOLDI VARESE

    Via Morselli, 8
    CAP. 21100
    Tel. 0332 281748
    Fax 0332 236389
    Posta elettronica: edumas@bladelink.it

    espansione: apri/salva file in formato RTF

    Il Progetto pilota "ALADINO" si realizza all’interno di un più ampio contenitore che è il centro di aggregazione giovanile "Rainoldi" con sede in Varese (il centro di aggregazione rientra nel P.S.A. della Regione Lombardia, si rivolge ai minori ed ha come finalità primaria la promozione del benessere e la prevenzione del disagio). La presenza multietnica, notevolmente aumentata nel territorio, ha avuto un incremento numerico anche fra i ragazzi che frequentano il Centro. Si è pertanto pensato ad un intervento mirato che facilitasse l’integrazione nel tessuto sociale, evitando inutili e distruttivi isolamenti. In rete con i servizi educativi, i servizi sociali e l’ufficio immigrati del comune di Varese, nonché con l’associazione di volontariato sociale LICDAM, si sono delineati alcuni degli obiettivi primari per agevolare l’integrazione dei minori immigrati e, contemporaneamente, offrire un sostegno alle loro famiglie. Gli obiettivi generali del progetto possono essere così riassunti:

    • agevolare, ai fini dell’inserimento dei minori e delle loro famiglie, la frequenza nelle scuole di ogni ordine e grado;
    • fornire, attraverso personale competente, sistematiche opportunità di recupero in caso di disorientamento;
    • proporre spazi accoglienti, mettere in atto iniziative di animazione e sollecitare l’acquisizione di atteggiamenti attivi per il superamento di una fruizione passiva;
    • mettere a disposizione delle famiglie strumenti di aiuto e di auto-aiuto;
    • valorizzare le loro culture di appartenenza.

    Istituti di istruzione superiore

     

    LICEO CLASSICO " M. DELFICO" - TERAMO

    P.zza Dante, 20
    CAP. 64100
    Tel. 0861 250664
    Fax 0861 250663
    e-mail: icclte@tin.it
    bteodor@tin.it

    espansione: apri/salva file in formato RTF

    Il progetto formativo per immigrati, in partnership tra la scuola promotrice, l’A.N.F.E. e altra Agenzia formativa che operano nel territorio, si rivolge a persone esposte al rischio di emarginazione sociale e di esclusione dal mercato del lavoro. Vengono realizzate attività di aggiornamento, formazione e orientamento per migliorare conoscenze e competenze linguistiche, sviluppare capacità personali e abilità professionali anche in riferimento alle esperienze di studio e lavoro compiute nei vari Paesi di origine; fornire strumenti per orientarsi e informarsi in una società complessa.
    La metodologia didattica si basa sull’utilizzo di prodotti multimediali e di materiali formativi decisamente innovativi, con uso di computer per l’insegnamento e l’apprendimento.
    Il liceo, nell’ambito del Programma Socrates (Progetto Comenius Azione 1) realizza il progetto "La lingua materna nelle scuole europee e in quelle nazionali". Al progetto partecipano scuole di ogni ordine e grado (522 studenti e 40 docenti) di Danimarca, Italia, Lussemburgo, Belgio e Portogallo.

    Proposti da enti e associazioni

     

    MCE (MOVIMENTO COOPERAZIONE EDUCATIVA) - ROMA

    Via dei Piceni, 16
    CAP 00185
    Tel. 06 4457228
    Fax 06 4460386
    e-mail:
    mce@mclink.it

    espansione: apri/salva file in formato RTF

    E’ un’Associazione, di insegnanti e operatori culturali,a carattere pedagogico, didattico e socioculturale, che indirizza i suoi sforzi all’innovazione delle procedure e delle metodologie educative.
    La sua attività di ricerca e sperimentazione si esplica in tre diversi settori: la scuola nella sua quotidianità, il campo della formazione e dell’aggiornamento professionale, il terreno dell’impegno sociale con bambini e adulti in situazione di disagio e di extrascolarità.
    Alcune attività del Centro riguardano la costituzione dei Centri di formazione territoriali, il progetto Scuole Estive, il Progetto Scuola di formazione interculturale.

     

    aiuto  chi siamo   link  
    RaiEduLab