Aiuto
Faq
Home
Appuntamenti
  Presentazione

Benvenuti sul sito della Seconda Lingua Comunitaria.
Nelle prossime settimane saranno completate le varie sezioni del sito. Per consultare il calendario delle trasmissioni fate clic qui.
I fondi della Legge 440/97 hanno permesso l’avvio, nell’anno scolastico 1998/99, del progetto sperimentale nella scuola media per introdurre lo studio di una seconda lingua comunitaria in via non curricolare, aggiuntiva e facoltativa.
Il monte ore nell’arco del triennio è di 240; non è definito quantitativamente per annum in modo che ciascuna scuola possa organizzarsi autonomamente secondo le esigenze dell’utenza e del territorio. Ecco in sintesi gli aspetti peculiari innovativi della sperimentazione che si colloca nel quadro delle raccomandazioni diffuse dal Consiglio d’Europa (Quadro comune europeo di riferimento):

a) apprendimento della lingua straniera in vista del raggiungimento di competenze comunicative verificabili e attestabili
b) gruppi ristretti di apprendimento (15 allievi) omogenei per livello di competenza o interessi;
c) suddivisione del monte ore e del programma in moduli di breve durata con precisi descrittori di competenza in entrata e in uscita;
d) utilizzazione delle tecnologie informatiche e multimediali e costituzione presso ogni scuola di un centro di autoapprendimento con tutor anche per interventi individuali di recupero e sostegno;
e) certificazioni dei livelli di competenza, secondo i descrittori della scala globale del Quadro comune euopeo di riferimento, rilasciate da enti certificatori riconosciuti a livello internazionale.
La seconda lingua comunitaria nella scuola media fa ora parte del progetto Lingue 2000 che estende la sperimentazione a tutto il percorso formativo, a partire dalla scuola materna fino all’ultimo anno della superiore.

A Cura del Ministero della Pubblica Istruzione