Torna alla pagina principale NotizieDomande frequenti
 

Certificazione


Scheda informativa
sugli Enti Certificatori accreditati presso
Il Ministero degli Affari Esteri


Società Dante Alighieri: d'intesa con l'Università di Viterbo, rilascia il PLIDA, diploma ufficiale di certificazione che attesta la competenza della lingua italiana come lingua straniera secondo una scala di quatto livelli: la segmentazione rappresenta le quattro fasi importanti del percorso di apprendimento della lingua. Il livello A garantisce un'autonomia in contesti comunicativi elementari; il livello B attesta una competenza della lingua spendibile in contesti comunicativi quotidiani legati alla formazione scolastica ed extrascolastica e del tempo libero; il livello C presuppone una notevole confidenza con la lingua utilizzabile in contesti comunicativi relativi ad attività lavorative complesse; il livello D è costruito sulle competenze di un madre lingua colto, con un grado di scolarizzazione alto.


Università per stranieri di Perugia: rilascia la certificazione CELI (Certificato di Lingua Italiana). Gli esami CELI, articolati su una scala di proficiency costituita da cinque livelli progressivi, vengono somministrati due volte l'anno presso gli istituti italiani di cultura nel mondo e presso sedi convenzionate con la stessa Università.
Dal giugno 2000 l'Università, a seguito di esami articolati su due livelli progressivi, rilascia anche certificati di italiano commerciale denominati CIC.
L'Università partecipa inoltre al gruppo ALTE (Association of Language Testers in Europe) che ha lo scopo di promuovere il riconoscimento transnazionale delle certificazioni in Europa.


Università degli Studi Roma Tre:
rilascia due certificati, "ele.IT" che si rivolge a chi sta ancora imparando l'italiano (livello B1 del Consiglio d'Europa) e "IT", destinato agli stranieri che conoscono bene la lingua italiana e che vogliono misurare la propria competenza comunque acquisita; è un sistema di certificazione della competenza generale in italiano come L2. Le prove previste sono di livello avanzato, l'esame è modulare: è articolato in quattro diverse parti o moduli che i candidati possono affrontare tutta in una volta o anche separatamente in tempi differenziati (ascolto: comprensione di testi orali, lettura: comprensione di testi scritti, composizione: produzione di testi scritti, forme ed usi dell'italiano: conoscenza della grammatica e degli usi dell'italiano).

Università per Stranieri di Siena: rilascia la certificazione CILS che dichiara il grado di competenza linguistico-comunicativa in italiano come lingua straniera. I livelli CILS e PRE-CILS sono stati realizzati sulla base di parametri previsti dal Consiglio d'Europa. Ogni livello attesta una capacità comunicativa spendibile in situazioni e contesti diversi. I livelli CILS sono quattro ai quali si aggiungono due livelli PRE-CILS destinati, questi ultimi, a chi è in una fase iniziale del processo di apprendimento. Per ottenere il certificato CILS è necessario superare un esame composto da cinque parti, con prove di ascolto, comprensione della lettura, analisi delle strutture di comunicazione, produzione scritta e produzione orale.