Torna alla pagina principale NotizieDomande frequenti
 
Torna all'indice della lezione


Puntate 01-02
Introduzione per i tutor


Presentazione dei momenti di una Unità Didattica

(preleva qui la scheda completa in formato RTF, contenente ulteriori informazioni sulla pubblicazione)

Ogni Ud è una sezione di un percorso di formazione. Tutte le UD del percorso di formazione, pur differendo per i contenuti in esse presenti (che sono via via più complessi e articolati), sono caratterizzate da una stessa sequenza di momenti o moduli operativi.

Un'ipotesi di sequenza di momenti è la seguente:

  1. Momento della motivazione: descrizione dei contenuti didattici proposti nell'UD, introduzione del testo intorno al quale ruoteranno tutte le attività dell'UD (guida alla visione, eventuale spiegazione della trama, spiegazione di alcune parole o frasi presenti nel testo che si suppone creino delle difficoltà ecc.), descrizione delle attività che verranno proposte nel corso dell'UD. In pratica gli allievi devono essere motivati a fare ciò che saranno chiamati a fare. La motivazione, infatti, è uno dei motori principali ai fini dell'apprendimento linguistico e della conseguente frequentazione di un corso; per questo è consigliabile 'rinfocolarla' in più momenti dell'UD.

  2. Momento della fruizione del testo: il testo (in senso molto lato: può essere un breve filmato, un documentario, ma anche un testo scritto di tipo letterario o un orario dei treni) deve essere presentato interamente e senza interruzioni. Agli allievi va lasciato il tempo per godere della fruizione senza che il tutor intervenga personalmente.

  3. Momento del controllo dell'avvenuta comprensione del testo: in questa fase andrebbe controllata l'effettiva comprensione del contenuto del testo proposto (le modalità possono essere molteplici).

  4. Momento di comunicazione libera: in questa fase gli allievi possono esprimere liberamente le loro opinioni sul testo mostrato loro. In questa fase il tutor non interviene per correggere direttamente gli errori (a meno che non siano di un livello tale da impedire la comprensione reciproca) e ha il compito di favorire il fluire della conversazione e di sincerarsi che tutti gli allievi abbiano la possibilità di parlare. In questa fase possono essere previste delle attività comunicative sotto forma di piccoli giochi, role play ecc.

  5. Momento della riflessione: in questa fase gli allievi devono riflettere sui contenuti e gli obiettivi dell'UD. Vanno presentate e spiegate le regole; queste regole possono essere sia linguistiche (es.: l'uso dell'imperfetto) e sia generali (es.: come formulare una richiesta ad un estraneo) fino ad estendersi alla spiegazione degli usi e costumi tipici del nostro paese (es.: cos'è un permesso di soggiorno). Questo momento andrebbe concluso con una fase di controllo dell'avvenuta comprensione delle regole presentate.

  6. Momento della applicazione delle regole apprese: in questa fase gli allievi vengono chiamati ad eseguire compiti comunicativi che prevedono l'applicazione delle regole presentate. Questo momento si distingue dal momento 4 per il fatto che ora l'allievo deve applicare regole nuove apprese durante l'UD.

  7. Momento di uscita dall'UD: è la fase finale, vengono ricapitolati i contenuti presentati, controllato che tutti li abbiano immagazzinati e si annunciano i contenuti dell'UD successiva.