indietro      avanti 
società comunicazione filosofia e storia letteratura e arti scienze


testi a cura di Maurizio Dardano e Gianluca Frenguelli

LEGENDA

MOVIMENTO
 

sostantivo 
maschile

LA CITAZIONE 

"Tutto ciò che importa è quell'unico momento nel movimento."

Martha Graham

IL FILM

"SEGUENDO LA FLOTTA"  


Mark Sandrich

(1936)

Movimento è un vocabolo derivato dal verbo muovere con l’aggiunta del suffisso -mento. Le prime attestazioni di questa parola risalgono al secolo XIII.

Con tale termine si indica lo spostarsi di un qualsiasi corpo da una posizione nello spazio a un’altra, per effetto di cause esterne o interne che ne regolano direzione, velocità e modalità.

Un vocabolo con un simile significato ha naturalmente moltissime accezioni nella nostra lingua.

Applicato all’uomo, movimento può indicare l’azione che si compie per muoversi, per camminare, per atteggiare il corpo, o spostarsi; oppure un qualsiasi atto: il gesto di una persona o di una parte del corpo mirato a compiere un’azione o a comunicare un sentimento o uno stato d’animo; anche una qualsiasi movenza, mossa, o cenno.

Ma il movimento è anche il modo particolare di muoversi e di gestire portamento e andatura.

A questo proposito Dante ci ricorda che si conviene all’uomo , a dimostrare la sua anima ne l’allegrezza moderata, moderatamente ridere, con onesta severitade e con poco movimento della sua faccia.

Movimento può indicare anche un gesto armonioso, una movenza del corpo con finalità artistica e un esempio di questo è la danza.

Sempre nell’ambito della danza il movimento riveste un carattere fondamentale nel mimo.

La successione dei vari movimenti di una danza o di un balletto, ma anche di ogni tipo di rappresentazione ne costituisce la coreografia.  

Sia nella lingua corrente che in ambiti specialistici la parola movimento ha assunto nel tempo differenti accezioni concrete ed astratte.

Osserviamo ad esempio la presenza di questo vocabolo nel campo delle arti. Nella musica indica il grado di celerità prescritto dall’autore per l’esecuzione di un brano musicale.

Largo, Grave, Adagio, Andante, Allegro, Presto, indicano movimenti che possono essere meglio precisati con accrescitivi, diminutivi, aggettivi o complementi: ad esempio, Larghissimo, Allegretto, Allegro moderato, Andante con brio.

Nelle arti figurative movimento può riferirsi al senso dinamico contenuto in un dipinto o in una scultura, o nella realizzazione di un progetto architettonico.

Nelle opere narrative il movimento risiede nella vivacità del ritmo, mentre in senso culturale, la parola può indicare un gruppo di artisti uniti da comuni intenti, ideali estetici, o tecniche compositive. Si avrà così un movimento letterario, artistico o spirituale.

Mentre in senso sociale possiamo parlare di movimento operaio e di movimenti studenteschi, come quello del Sessantotto.

Per quanto riguarda la politica, il movimento si differenzia dal partito per il suo carattere di maggiore spontaneità e per il differente grado di organizzazione.

Il movimentismo è la tendenza ad appoggiare le iniziative di questi gruppi.

Ma il termine movimento è presente anche nel linguaggio dell’economia. Parliamo infatti di movimento di capitali e di movimento contabile.

Ci sono inoltre i movimenti di veicoli, gli imponenti movimenti di popolazioni e i più modesti movimenti nell’organico di una struttura lavorativa.

C’è infine un movimento che tutti dovremmo fare, cioè l’attività motoria eseguita per mantenersi in buone condizioni fisiche.

LEGENDA


 

verdemedio.jpg (646 byte)verdemedio.jpg (646 byte)

verdemedio.jpg (646 byte)

muovere+mento

verdescuro.jpg (646 byte)

spostarsi di un qualsiasi corpo da una posizione nello spazio a un'altra

 

significato
lingua
uomo

comunicare
sentimento

 

 

verdescuro.jpg (646 byte)

verdechiaro.jpg (646 byte)
verdescuro.jpg (646 byte)    verdescuro.jpg (646 byte)        
   
  
verdechiaro.jpg (646 byte)

gesto armonioso

verdescuro.jpg (646 byte)verdescuro.jpg (646 byte)

danza
mimo

coreografia
tempo

arte
musica

verdescuro.jpg (646 byte)verdescuro.jpg (646 byte)verdescuro.jpg (646 byte)verdescuro.jpg (646 byte)

verdechiaro.jpg (646 byte)verdechiaro.jpg (646 byte)

verdescuro.jpg (646 byte)verdescuro.jpg (646 byte)


verdechiaro.jpg (646 byte)

 

verdescuro.jpg (646 byte)

verdechiaro.jpg (646 byte)

grado di celerità prescritto dall'autore per l'esecuzione di un brano musicale
senso dinamico contenuto di un dipinto o di una scultura

 

 

 

verdescuro.jpg (646 byte)

opera
ritmo
senso



















gruppo di artisti uniti da comuni intenti o tecniche compositive


movimento letterario
movimento artistico
movimento spirituale
movimento operaio
movimenti studenteschi

politica
partito

 


economia



movimentismo


movimento di capitali
movimento contabile
movimenti di popolazioni
movimenti nell'organico