indietro    avanti
società comunicazione filosofia e storia letteratura e arti scienze


testi a cura di Daniele Gambarara e Domenico Lamedica

LEGENDA

LAVORO
 

sostantivo
maschile

LA CITAZIONE 

"Io lavoro, lavoro, ma si ricorderanno di me fra due o trecento anni quelli a cui stiamo spianando la strada."

Anton Cecov

IL FILM

"RISO AMARO"  

Giuseppe De Santis

(1949)

Dall’accusativo latino laborem, pena, dal verbo labi, vacillare sotto un peso, scivolare, curvarsi, si forma il vocabolo italiano lavoro. Al lavoro è dunque connesso il fare qualcosa con fatica fisica, idea tipica di una civiltà che non conosceva le macchine e usava come forza motrice gli schiavi.

Si dice lavoro qualsiasi impiego di capacità psicofisiche finalizzate alla produzione di beni e servizi con risultati socialmente utili e culturalmente validi.

La cultura del lavoro è una condizione indispensabile della dignità dell’uomo e un diritto - dovere del popolo di uno stato moderno. Non esiste perciò lavoro migliore di un altro.

Nell’economia di mercato il lavoro è l’attività che muove il ciclo economico di creazione della ricchezza: gli utili delle attività economiche permettono gli investimenti e, attraverso l’attività della Borsa, lo sviluppo del sistema produttivo e la creazione di nuovo lavoro. Ne consegue un aumento dei consumi, una maggiore richiesta di beni e servizi e una maggiore disponibilità di utili da investire.

Dal punto di vista legale il lavoro è un’attività economica che viene esplicata da un soggetto detto lavoratore o prestatore d’opera a favore di un datore di lavoro a fronte di una retribuzione prestabilita il salario o stipendio. Se la retribuzione è fissa e il lavoro è continuativo il rapporto di lavoro è subordinato, se il lavoro è occasionale e chi lo svolge è un soggetto economicamente indipendente il lavoro è autonomo.

Il lavoro autonomo si chiama professione se è di tipo intellettuale e mestiere se è di tipo manuale. Chi invece svolge un lavoro subordinato di tipo intellettuale si chiama impiegato, operaio è chi invece svolge un lavoro subordinato di tipo manuale.

Il tipico lavoro operaio che si svolge nell’industria produttrice di beni è il lavoro a catena, in cui ogni operaio compie ripetutamente e con tempi predefiniti una sola operazione semplice di un processo produttivo complesso.

Le dinamiche legali connesse al lavoro sono regolate da un specifica branca del diritto, il diritto del lavoro.

Dal punto di vista politico, il lavoro è l’insieme di coloro che svolgono un’attività produttiva e si definiscono come soggetti politici sulla base di tale attività. L’azione di tali soggetti si svolge attraverso sindacati di lavoratori e confederazioni di datori di lavoro.

Nella dinamica politica moderna i sindacati e le confederazioni fissano le regole politiche ed economiche che regolano il mercato del lavoro attraverso contratti di categoria collettivi o individuali, cioè fra datore di lavoro e singolo lavoratore.

Le regole fondamentali su cui devono basarsi tutti i contratti di lavoro sono contenute in una legge dello stato che si chiama Statuto dei Lavoratori.

In fisica il lavoro è una grandezza che misura l’efficacia di una macchina calcolando lo spostamento del punto di applicazione della forza motrice sulla retta d’azione. Per valutare il lavoro di una macchina termica, ad esempio il motore d’una automobile, si contano i chilometri che essa percorre in un’ora in rettilineo.

Nel parlare comune, per traslato lavoro sta anche per il luogo fisico dove si va a lavorare: si dice infatti sono andato al lavoro, l’ho conosciuto al lavoro o si indica il periodo di tempo durante il quale si lavora.

Al plurale lavori significa un complesso di attività svolta da organi collegiali: parliamo ad esempio dei lavori del parlamento e per traslato, definiamo lavori i testi scritti, i resoconti di queste attività. Lavori si dicono anche le attività legate all’ esecuzione di grandi opere pubbliche come i lavori di una diga.


LEGENDA

 

verdemedio.jpg (646 byte)

verdemedio.jpg (646 byte)

labor, oris
=pena
labi
=vacillare sotto un peso
scivolare

fare
idea
civiltà
macchina

verdescuro.jpg (646 byte)

impiego di capacità psicofisiche finalizzate alla produzione di beni e servizi

cultura
uomo
diritto
dovere
popolo
economia
mercato
borsa

verdescuro.jpg (646 byte)
verdescuro.jpg (646 byte)



verdechiaro.jpg (646 byte)

verdescuro.jpg (4751 byte)

attività economica esplicata da un soggetto detto lavoratore a favore di un datore di lavoro a fronte di una retribuzione prestabilita


 

verdescuro.jpg (4751 byte)

lavoro continuativo
lavoro subordinato
lavoro occasionale
lavoro autonomo
lavoro operaio

industria

lavoro a catena
diritto del lavoro



verdescuro.jpg (646 byte)

insieme di coloro che svolgono un’attività produttiva






lavoratore





datore di lavoro

legge




grandezza che misura l’efficacia di una macchina calcolando lo spostamento del punto di applicazione della forza motrice sulla retta d’azione
luogo fisico dove si va a lavorare


andare al lavoro








tempo

 


lavori




parlamento
opera

   lavori di una diga