indietro    avanti
società comunicazione filosofia e storia letteratura e arti scienze


testi a cura di Daniele Gambarara e Domenico Lamedica

LEGENDA

RICERCA
 

sostantivo
femminile

LA CITAZIONE 

"In una ricerca scientifica c'è sempre campo per la scoperta e per la meraviglia"

Mary Shelley

IL FILM

"LA IENA"  

Robert Wise

(1945)

La parola ricerca deriva da latino tardo circare: girare intorno a qualcosa. Circare, a sua volta, proviene da circa, un avverbio che significa intorno e che si è conservato quasi con lo stesso senso in italiano.

In latino circare apparteneva al gergo della caccia. Il cane circava facendo cerchi sempre più ampi attorno ai luoghi dove s’era vista la preda. Ricercare è iterativo, cercare due volte, e, cioè, con attenzione, sistematicità, completezza.

La ricerca è dunque l’atto preliminare del conoscere. Infatti, si arriva alla conoscenza partendo dalla curiosità, cioè da una domanda, e facendo una ricerca per trovare la risposta.

Attenzione, sistematicità e completezza sono le caratteristiche della ricerca scientifica.

Sistematicità significa che la ricerca deriva da una teoria o da una ipotesi che deve essere verificata in maniera esatta, documentata e ripetibile.

La ricerca scientifica è stata ed è una delle attività più significative per il progresso della civiltà e il miglioramento delle condizioni di vita. Ha contribuito particolarmente a questi risultati il lavoro svolto nell’ambito della medicina, che ha sconfitto molte malattie un tempo mortali sviluppando sempre nuovi elementi, composti farmaceutici con proprietà curative.

La ricerca è pura se si propone la conoscenza fine a se stessa, applicata se si propone di creare tecnologia e di sfruttare economicamente i risultati ottenuti.

Il metodo della ricerca scientifica è usato sia delle scienze esatte e naturali che nelle scienze umane.

Le prime utilizzano metodi quantitativi d’indagine, linguaggio matematico, e hanno spesso il loro ambiente di lavoro in un laboratorio. Le ultime si occupano invece delle attività mentali dell’uomo e dei loro prodotti. Nelle scienze umane la ricerca ha un carattere più spiccato di riflessione e di speculazione teorica attorno ad un problema.

Tutte le scienze usano gli strumenti della ricerca documentaria o bibliografica, cioè il ritrovamento dei documenti in libri, riviste e varie pubblicazioni che contengono i risultati del lavoro di altri ricercatori.

Per traslato, dunque, il termine ricerca indica anche un documento su cui sono pubblicati i risultati di un lavoro scientifico.

Nel gergo della chimica e della biologia con ricerca si intende invece un procedimento di analisi di un campione allo scopo di trovarvi un particolare elemento. In alcune indagini cliniche, ad esempio, si ricerca in un campione di tessuto una certa tipologia di cellule per poter formulare una diagnosi.

Ma la parola ricerca non è soltanto sinonimo di ricerca scientifica.

Nel marketing infatti si fanno ricerche di mercato o ricerche motivazionali tendenti a individuare i gusti dei clienti per adattarvi i prodotti.

Chi si occupa attivamente di ricerca è un ricercatore, mentre coloro che sono particolarmente curati nel vestire e nell’esprimersi si possono definire ricercati, proprio come quelli di cui si occupa attivamente la polizia.

Infine, una ricerca cara alla nostra memoria letteraria è la ricerca del tempo perduto, da cui trae titolo l’opera di Marcel Proust.

LEGENDA

verdemedio.jpg (646 byte) circare
girare intorno a qualcosa
circa, intorno
ricercare

 

senso

 

atto preliminare del conoscere

 

 

ricerca scientifica

civiltà
lavoro
medicina
malattia
tempo
elemento
verdescuro.jpg (646 byte)

 

ricerca pura
ricerca applicata

 

tecnologia
laboratorio
uomo

 

 

ricerca documentaria
ricerca bibliografica





libro

 


procedimento di analisi di un campione per trovarvi un particolare elemento

cellula
ricerche di mercato
ricerche motivazionali
ricercato
memoria
opera