indietro      avanti   

società

comunicazione

filosofia e storia

letteratura e arti

scienze

 

 

testi a cura di Ignazio Baldelli e Ugo Vignuzzi

LEGENDA

GIOVINEZZA Freccia2.GIF (132 byte)

sostantivo femminile

LA CITAZIONE
Freccia.GIF (131 byte)

"Il giovanile ardore è un chimico tesoro ch'io già dispersi, il cuore amando, il capo a far dei versi."

George Gordon Byron

IL FILM
Freccia2.GIF (132 byte)

"SCIUSCIA’ "

Vittorio De Sica

(1946)

Quant’è bella giovinezza, cantava Lorenzo de’ Medici nel Rinascimento, in una poesia divenuta quasi proverbiale.

Anche per Dante la giovinezza era bellezza e fortezza, una connessione che appartiene a tutta la cultura letteraria, non soltanto occidentale.

In passato, quando la vita durava meno di oggi, giovinezza era un termine associato soprattutto all’idea della brevità.

Indicava un’unica stagione di pieno vigore, un attimo fuggente che lascia solamente il rimpianto.

Si pensi a Leopardi, che poneva come epigrafe di ‘Amore e Morte’ il verso ‘Muor giovane colui che al cielo è caro’.

Già in latino iuvenis - da cui proviene il nostro giovane- indicava chi è nel fiore dell’età e si contrapponeva a vetulus, il vecchietto, la cui caratteristica era la debolezza.

Alla stessa base di iuvenis è collegato in ambito animale il termine iuvencus, il vitello pienamente cresciuto.

Da iuvenis deriva iuventus, cioè la gioventù, il momento del massimo rigoglio fisico, della bellezza e della forza.

Nel passato, per gli uomini, forza e potenza della gioventù si esprimevano negli esercizi guerreschi o agonistici. Da qui ha avuto origine il collegamento tra gioventù e sport.

Una delle squadre di calcio italiane è stata battezzata proprio Juventus, e poi soprannominata dagli appassionati ‘la vecchia signora’ in un curioso gioco di parole.

In senso temporale, gioventù - passato dal latino all’italiano - e giovinezza - formatosi in italiano con significato quasi identico - hanno acquistato un valore più ampio.

I due termini sono giunti a comprendere anche gli stadi precedenti della crescita, quello dell’adolescenza e perfino quello dell’infanzia, dunque tutta la prima fase della vita, in cui si distinguono più generazioni, poste in confronto tra loro.

La giovinezza è l’età della scuola e delle prime esperienze, delle amicizie e anche dei primi amori.

È un’età in cui si tende a stare con i propri coetanei nei gruppi del muretto. E’ il momento in cui si sviluppano movimenti e tendenze giovanili, e si elabora un vero linguaggio o un gergo giovanile.

È quindi un periodo che potremmo definire di educazione e di autoeducazione.

Giovinezza, con il valore di età degli inizi, si riferisce anche agli altri esseri viventi nelle prime fasi del loro ciclo vitale, o a cose ed entità naturali di cui si vuole sottolineare l’aspetto evolutivo.

Si può parlare, ad esempio, di un vino giovane o - in geologia - dello stadio di giovinezza dei rilievi terrestri.

Dalla giovinezza delle persone, si passa poi a quella di gruppi sociali.

La parola può riferirsi, infatti, a movimenti scientifici, politici e religiosi, considerati nella prima fase del loro stesso essere.

In questo senso, possono essere giovani anche popoli e nazioni.

Il termine giovinezza non è però soltanto sinonimo di caratteristiche positive.

Se alla vecchiaia non si associa solamente la decadenza fisica, ma anche la riflessione matura basata sull’esperienza, la giovinezza può diventare il periodo tipico dell’incoscienza.

In passato si parlava di peccati di giovinezza, e dagli Stati Uniti si diffuse poi il mito moderno della gioventù bruciata, a indicare un’ansia di ottenere tutto e subito.

Un comportamento, questo, ormai non più tipico soltanto di una certa gioventù dorata, ma esteso a tutta l’età giovanile.

Oggi, il voler rimanere giovani a tutti i costi è diventato una precisa tendenza di costume.

È infatti il giovanilismo che predomina sotto tanti punti di vista in questa nostra epoca.

Con i progressi della medicina e il miglioramento della qualità della vita, si parla ora non solamente di una seconda giovinezza,- un momento di particolare vigore in età matura - ma addirittura di una terza giovinezza anche per gli anziani.

LEGENDA

  kk mn lllllmmm

mn poesia
cultura
vita
idea
kk  n mn mmmmmm

n stagione di pieno
vigore
kknnn mn lllllllmmmmm

mn iuvenis, is
=giovane

lln età

n

iuvencus, i
=vitello pienamente cresciuto  iuventus, utis
=gioventù

kknnn lln mmmmm

n infanzia
generazione
scuola
esperienza
amicizia
amore
kknnnn lnll lllllllmmmmm

llln tendenze giovanili
linguaggio giovanile
gergo giovanile

llln educazione

n età degli inizi

n geologia

llln stadio di giovinezza
kknnn llln lllllllmmmm

llln popolo
nazione
vecchiaia
kknnn llln llllll

llln peccati di giovinezza
gioventù bruciata

llnn ansia

lln gioventù dorata

n giovanilismo

llln epoca
medicina