indietro      avanti   

società

comunicazione

filosofia e storia

letteratura e arti

scienze

 

 

testi a cura di Ignazio Baldelli e Ugo Vignuzzi

LEGENDA

GIUSTIZIA

sostantivo femminile

LA CITAZIONE

"L'idea di giustizia non ha potuto germogliare che nella testa di un anarchico."

Anatole France

IL FILM
 

"ALTRI TEMPI"

Alessandro Blasetti

(1952)

Giustizia è un termine colto che riprende il latino iustitia, derivato da iustum, vale a dire ciò che è legittimo in quanto conforme allo ius: e ius in età più arcaica indicava la legge o la norma tramandate come formula religiosa.

Dalla stessa base deriva il verbo iurare dal quale provengono non soltanto le parole italiane giurare e giuramento, ma anche giuria, giurato, giurì.

Anche iudex - da ius dico - indicava inizialmente chi era in grado di tramandare e applicare le norme sacre.

Più tardi, nell’antica Roma, la concezione dello ius fu svincolata da presupposti religiosi per assumere il valore civile, di diritto in senso moderno, una concezione che è alla base della civiltà giuridica occidentale.

A quest’ultima accezione si connettono termini come giuridico, giurista, giurisprudenza e giurisdizione.

Su questa linea il grande giurista romano Ulpiano definisce la giustizia come dare a ciascuno il suo, che è il fondamento della cosiddetta giustizia commutativa, ovvero la legge.

Con l’affermarsi del Cristianesimo, parole come giusto e giustizia acquistarono un significato morale anche in riferimento alla redenzione operata da Cristo, il Giusto per eccellenza.

La giustizia venne percepita - insieme alla temperanza, la fortezza e la sapienza - come una delle Virtù Cardinali, fondamentali per tutte le altre virtù umane, aprendo la strada a una interpretazione sociale del termine.

La storia della parola italiana giustizia ha dunque nelle sue origini dei riferimenti religiosi, e anche per altri popoli il concetto di giustizia si forma di ambito sacrale.

Per gli antichi Greci ad esempio, l’idea di giustizia era collegata all’ordine dell’universo per cui cose e individui avevano una propria funzione e una condizione determinata all’interno del cosmo, e la dea della giustizia Dike era colei che ristabiliva l’ordine violato dal colpevole. 

L’impiego principale del termine giustizia è attualmente quello giuridico.

In una società civile è la magistratura che amministra la giustizia, secondo una ormai classica divisione dei poteri: si parla allora di istituzioni come l’Alta Corte di Giustizia.

Nel palazzo di giustizia si trovano gli uffici giudiziari, e nel nostro paese c’è il Ministero di Grazia e Giustizia, perché la giustizia non è solo punizione.

In questo senso il termine rinvia - prima ancora che alla condanna - ad un giudizio: è il ritorno del concetto di fondo del riconoscimento dell’equità, di ciò che è giusto, che a livello più alto per i credenti è rappresentato dalla giustizia divina.

Lo studio dei modi in cui la giustizia è interpretata e applicata all’interno di una società può darci la misura del grado di evoluzione e di civiltà di quella società: laddove vi è corretta ed effettiva giustizia possono esistere condizioni fondamentali per la convivenza umana, quali la tutela della libertà personale e di tutto un popolo, l’assenza di abusi di potere, l’osservanza del proprio dovere e il rispetto del diritto.

Ci sono poi alcune locuzioni in cui compare con diverse sfumature la parola giustizia: si afferma ad esempio che giustizia è stata fatta nel senso che si è ristabilita l’equità e si è riparato un torto.

In passato, l’esecutore della giustizia o il giustiziere era il boia, per cui si dice ancora giustiziare quando si esegue una condanna a morte.

Infine, si parla di giustizia sommaria riferendosi a chi si fa giustizia da sé, diventando giudice e giustiziere e commettendo in realtà una grave ingiustizia.

LEGENDA

ll lll llllll
lll iustitia, ae
iustus, a, um
=ciò che è legittimo in quanto conforme allo ius
ius, iuris
=legge
lll giurare
giuramento
giuria
giurato
giurì
lll valore
diritto
senso
civiltà
lll giuridico
giurista
giurisprudenza
giurisdizione
lll dare a ciascuno il suo
ll giustizia commutativa
ll legge
significato
lll una delle virtù cardinali
lll storia
popolo
idea
potere
istituzione
llllll llll lllllllllllllllll
lll alta corte di giustizia
palazzo di giustizia
ministero di grazia e giustizia
giustizia divina
lllll lll lllllllllllllllllll
lll misura
libertà
dovere
lllll lll lllllllllllllllll
lll giustizia è stata fatta
esecutore della giustizia
lll giustiziere
giustiziare
lllll lll lllllllllllllll
lll giustizia sommaria
farsi giustizia da sé
llll ll llllllllllllllll