indietro      avanti 

società

comunicazione

filosofia e storia

letteratura e arti

scienze

 

 

testi a cura di Tullio De Mauro e Luca Lorenzetti

LEGENDA

VOCABOLARIO
 

sostantivo maschile

LA CITAZIONE

"25 aprile 1862, mi chiedete quanti anni ho. Non ho fatto poesie salvo una o due quest'inverno, signore. Il mio tutore morì e per diversi anni il vocabolario è stato il mio solo compagno."                   

Emily Dickinson

IL FILM

"TOTO’, PEPPINO E LA MALAFEMMINA"

Camillo Mastrocinque

(1956) 

In latino vocabulum - dal cui derivato medievale vocabularium proviene l’italiano vocabolario - non era una parola di uso comune: veniva utilizzata soprattutto dai grammatici per indicare il nome in contrapposizione al verbum, cioè il verbo.

Vocabulum e vocabularium erano collegate con il verbo latino vocare, ovvero chiamare, e quindi con vox che significa voce.

Fino al Cinquecento, accanto a vocabolario, era disponibile anche il sinonimo vocabulista.

Il valore più comune del termine vocabolario o dizionario è quello di elenco ordinato di parole con indicazioni di vario genere su di esse, un elenco di solito raccolto in un libro.

Un vocabolario è costituito da una serie di lemmi, cioè parole seguite dalle rispettive definizioni.

La definizione classifica prima il lemma da un punto di vista grammaticale - come nome, aggettivo, congiunzione - e ne spiega poi i significati, aggiungendo anche delle espressioni in cui è presente il lemma in questione.

Vi sono molti tipi di vocabolario: i vocabolari bilingui, ad esempio, si utilizzano per imparare ad esprimere un determinato significato in una lingua che non conosciamo, o più spesso per sapere cosa voglia dire nella nostra lingua una parola straniera.

Nei vocabolari monolingui, invece, lemmi e definizioni sono scritti nella stessa lingua, le definizioni sono più articolate e servono a spiegare e non a tradurre.

Esistono poi i vocabolari storici, che raccolgono anche vocaboli antichi e caduti in disuso, elencando i significati che una parola ha avuto nel corso dei secoli e permettendoci cosi di osservare i cambiamenti delle convenzioni linguistiche nel tempo.

Alcuni vocabolari storici chiamati thesauri raccolgono brani di scrittori importanti, che hanno fatto uso nel tempo di determinate parole.

I vocabolari etimologici spiegano non soltanto la storia dei termini all’interno di una lingua, ma anche la loro origine, cercandola in lingue antiche o straniere.

Infine sono particolarmente utili i vocabolari specialistici, che contengono vocaboli tecnici o scientifici, ad esempio della medicina o dell’informatica.

Con un altro valore - meno comune ma abbastanza diffuso nella lingua colta - vocabolario o lessico significa insieme di parole.

In questa accezione, il termine si può utilizzare in riferimento alle parole presenti in una lingua oppure ai vocaboli di cui un individuo si serve nel parlare o nello scrivere. Ma va ricordato che la maggior parte degli italiani adopera un vocabolario di appena settemila parole.

Un testo, una scienza o una corrente poetica possono avere il proprio vocabolario - nel vocabolario di Carlo Emilio Gadda, ad esempio, si trovano numerose parole di origine dialettale.

Il vocabolario è una delle componenti principali della conoscenza di una lingua, accanto alla grammatica - che regola le trasformazioni delle parole - e alla sintassi che ne registra la disposizione.

In linguistica si distingue il vocabolario - cioè la conoscenza del significato delle parole - dall’enciclopedia - vale a dire la conoscenza del mondo: il filosofo Bertrand Russell affermava che non si conosce del tutto il senso della parola formaggio se non si è mai assaggiato un pezzo di formaggio.

Vocabolario è un termine colto e non presenta molte estensioni di significato e di uso.

Fa eccezione un’espressione piuttosto diffusa, che si usa di solito per accompagnare un rifiuto: se qualcuno ad esempio ci chiede in prestito qualcosa e noi non vogliamo dargliela, gli diciamo che la parola prestare non esiste nel nostro vocabolario.


LEGENDA

 

llll lll llllllllll
lll vocabulum, i
vocabularium
=nome
vocare
=chiamare
vox, vocis
=voce
llll ll llllllllllll
lll vocabulista
ll valore
ll elenco ordinato di parole con indicazioni di vario genere su di esse
ll libro
lemma
significato
espressione
ll vocabolari bilingui
ll lingua
ll vocabolari monolingui
vocabolari storici
llll lll llllllllllll
lll convenzione
tempo
llll lll lllllllllll
ll vocabolari etimologici
ll storia
ll vocabolari specialistici
ll medicina
informatica
ll insieme di parole
lllll ll lllllllllll
ll parlare
scrivere
mondo
senso
lllll ll llllllllllll