indietro      avanti 
società comunicazione filosofia e storia letteratura e arti scienze


testi a cura di Maurizio Dardano e Gianluca Frenguelli

LEGENDA

NOTA
 

sostantivo    femminile

 

LA CITAZIONE 

"Do Re Mi Fa Sol La Si Do"

 

IL FILM

"TRE COLORI – FILM BLU"  


Krzysztof Kieslowski

(1993)

Tratto dal latino nota, il vocabolo possiede già a partire dal secolo XIII il significato di segno grafico, parola, breve appunto, che ha lo scopo di far riconoscere qualche cosa o di conservarne memoria: apporre una nota sul margine, contrassegnare con una nota; prendere nota di qualcosa significa annotarla.

Con note tachigrafiche si indicano i segni di abbreviazione della scrittura stenografica. Le note tironiane sono un sistema abbreviativo di scrittura ideato da Tirone, liberto di Cicerone.

Nella musica la nota è il segno grafico convenzionale che rappresenta simbolicamente un dato suono; la sua posizione sul pentagramma ne indica l’altezza, mentre la forma ne indica la durata, il valore.

Le note che stanno alla base del sistema musicale occidentale sono sette; nei paesi mediterranei i nomi delle note sono quelli stabiliti da Guido d’Arezzo, mentre nei paesi anglosassoni e germanici si segue una denominazione alfabetica.

La più antica forma di scrittura musicale decifrabile è quella greca, costituita da lettere dell’alfabeto.

Nel Medioevo, dapprima non si ebbe alcuna forma di notazione perché i cantori conoscevano a memoria le melodie; in seguito si sviluppò la notazione neumatica; i neumi erano rombi o quadrati, posti in corrispondenza delle sillabe, che indicavano solo i punti in cui il canto doveva alzarsi o abbassarsi.

Per estensione il vocabolo nota indica anche il suono musicale, che può essere un elemento di un’esecuzione strumentale, di un canto, di un’armonia. Il plurale note indica la musica, il canto, un brano o un accompagnamento musicale.

In senso più generico nota indica un suono per lo più gradevole, melodioso ma anche ritmato, cadenzato.

Al di fuori dell’ambito musicale ritroviamo altri significati. A partire dal secolo XVI è documentato il significato di breve scritto esplicativo aggiunto a un testo, solitamente in corpo minore rispetto al testo e contrassegnato da un numerino di richiamo.

Le note possono trovarsi a piè di pagina o in fondo ai capitoli; affine è il significato di annotazione, chiosa, glossa, postilla: note critiche, esplicative, grammaticali.

La nota è anche un discorso stampato all’inizio o alla fine di un volume, in cui l’editore o l’autore fornisce notizie di varia natura sul testo: nota introduttiva, nota critica, nota editoriale.

È detta nota anche una comunicazione privata o ufficiale avente il fine di chiarire il proprio punto di vista o di dare informazioni d’ufficio.

La nota è anche un giudizio sul modo di agire di una persona: nota d’infamia, nota di biasimo, mentre la nota sul registro è riservata agli alunni indisciplinati.

Il vocabolo può indicare varie scritture e documenti, con valore legale: nota di addebito, nota di accredito. La nota di spese si presenta per ottenere un rimborso; la nota della spesa è la lista delle spese da compiere. La nota del droghiere, del fruttivendolo, del macellaio è un conto.

Dal linguaggio musicale hanno origine molte espressioni figurate: una nota stonata è un discorso o un comportamento inopportuno; trovare la nota giusta, il modo migliore di esprimere il proprio pensiero così che riesca accetto a chi ascolta; dire le cose a chiare note, cioè dirle apertamente, senza attenuazioni o sfumature.

L’espressione dolenti note è, invece, ripresa dal verso di Dante: or incomincian le dolenti note, con significato per lo più scherzoso, indica i particolari più dolorosi, i lati sgradevoli di un discorso o di un fatto.

 





LEGENDA


 

verdemedio.jpg (646 byte)

verdemedio.jpg (646 byte)

nota, ae

segno grafico che ha lo scopo di far riconoscere qualcosa o di conservarne memoria

apporre una nota sul margine
contrassegnare con una nota
prendere nota

verdescuro.jpg (646 byte)

annotare

verdescuro.jpg (646 byte)
verdescuro.jpg (646 byte)verdescuro.jpg (646 byte)

segno
musica

verdescuro.jpg (4751 byte)

segno grafico convenzionale che rappresenta un dato suono

forma
durata
valore
paese
alfabeto
memoria


notazione neumatica

canto

suono musicale

verdescuro.jpg (646 byte)

armonia

suono gradevole e melodioso ma anche ritmato
breve scritto esplicativo aggiunto a un testo
annotazione







\









note critiche
note esplicative
note grammaticali


discorso stampato all’inizio o alla fine di un volume


nota introduttiva
nota editoriale

comunicazione privata o ufficiale che ha il fine di chiarire il proprio punto di vista

informazione



giudizio

 

nota d’infamia
nota di biasimo
nota sul registro
nota di addebito
nota di accredito
nota di spese
nota della spesa
nota del droghiere
nota stonata
trovare la nota giusta

pensiero



dire le cose a chiare note
dolenti note