indietro  avanti  
società comunicazione filosofia e storia letteratura e arti scienze


testi a cura di Daniele Gambarara e Domenico Lamedica

LEGENDA

NUMERO
 

sostantivo
maschile

LA CITAZIONE 

"Come il numero non assume in se il più e il meno, così non li assume in se neppure quella sostanza considerata forma"

Aristotele

IL FILM

"PAT GARRETT AND BILLY THE KID"  

Sam Peckinpah

(1973)

Il termine italiano numero deriva dall’accusativo latino numerum.

Il numero, l’ente matematico primitivo, indica una determinata quantità, e il posto che un oggetto occupa in una serie.

In questo caso, si hanno numeri naturali interi ordinali, mentre si parla di numeri cardinali in riferimento alle entità che fanno parte di un gruppo.

Si chiamano invece numeri non naturali frazionari quelli che definiscono un rapporto di grandezza o di misura.

Il numero è uno strumento formale con cui si può conoscere il mondo: l’operazione intuitiva del contare, o numerare, è necessaria per avere un’idea esatta delle caratteristiche degli oggetti.

L’ idea che si ha della realtà è costruita su dati numerici, che la descrivono per mezzo di sistemi convenzionali.

I numeri sono il linguaggio e il fondamento di tutte le scienze esatte, come la geometria, la matematica e l’aritmetica.

Queste discipline si basano su ragionamenti logici, costruiti su principi non dimostrati ma accettati come veri, detti postulati, e verificano le loro teorie con prove controllate, gli esperimenti.

Il termine numero è collegato ad un altro più arcaico, novero, con cui ha in comune l’origine e il significato: essere nel novero vuol dire rientrare in una determinata categoria.

Esistono molti usi comuni e colloquiali della parola numero: riguardo ad alcune facoltà universitarie si dice che sono a numero chiuso, quando possono accogliere soltanto un gruppo ristretto di studenti, e le assemblee possono avere il numero legale.

La locuzione non avere i numeri indica la mancanza delle caratteristiche necessarie per fare qualcosa, e ha una valenza negativa.

Nell’ambito dello spettacolo, numero è un sinonimo di esibizione, e in ambito sportivo si usa l’espressione fare i numeri in riferimento a prove atletiche spettacolari o inusuali.

Nella grammatica, infine, esistono il numero singolare e plurale, con cui si distinguono i soggetti delle azioni e se ne stabilisce l’accordo con i verbi, gli aggettivi, i pronomi.

LEGENDA

verdemedio.jpg (646 byte) numerus, i

ente matematico primitivo

 

numeri naturali interi ordinali
numeri cardinali
numeri non naturali frazionari




 

 

 

 

misura
conoscere
mondo


numerare



idea
realta'
geometria
matematica
aritmetica





novero

significato
verdescuro.jpg (646 byte)

 

numero chiuso
numero legale
non avere i numeri


 

fare

 

 



esibizione

fare i numeri
numero singolare
numero plurale