indietro      avanti 
società comunicazione filosofia e storia letteratura e arti scienze


testi a cura di Maurizio Dardano e Gianluca Frenguelli

LEGENDA

PITTURA
 

sostantivo    femminile

 

LA CITAZIONE 

"Dipingo non quello che vedo ma quello che ho visto."

Edward Munch

IL FILM

"SOGNI"  


Akira Kurosawa

(1990)

Pittura proviene dal latino pictura, sostantivo ricavato dal verbo pingere, dipingere, attraverso la forma del participio passato pictus.

La pittura è la rappresentazione di forme, percepite sensorialmente o immaginate intellettualmente; il creare un’immagine su una superficie, per mezzo della linea e del colore.

Con il vocabolo si indica anche la pratica, l’attività pittorica, cioè l’operazione tecnico-espressiva volta a ottenere immagini applicando materie coloranti su superfici appositamente preparate.

La pittura si differenzia sia dal disegno, che in genere non fa uso dei colori, sia dalla scultura, che ha come carattere fondamentale lo sviluppo su tre dimensioni. Per rappresentare la tridimensionalità la pittura deve invece ricorrere alle tecniche del chiaroscuro e della prospettiva.

Sono infatti varie e molteplici le tecniche con le quali si può dipingere: in relazione al tipo di supporto si ha la pittura su tavola, su tela, la pittura murale o quella vascolare; riguardo al tipo di colori si può avere invece la pittura ad acquerello, a encausto, a olio, a tempera.

Con queste accezioni legate al mondo dell’arte, il vocabolo pittura si ritrova già nei versi di Dante. ‘Credette Cimabue ne la pittura / tener lo campo, e ora ha Giotto il grido, / sì che la fama di colui è scura’, scrive Dante alludendo alla fama di Cimabue oscurata da quella di Giotto. E sempre tra le pagine della Divina Commedia affiora un altro dei significati fondamentali del termine pittura, quello di dipinto.

La pittura nasce alle origini dell’umanità. All’inizio presenta un carattere magico-religioso: i cacciatori del paleolitico dipingevano all’interno delle caverne per propiziarsi la caccia.

Anche le pitture nelle tombe degli antichi Egizi servivano agli spiriti dei morti per la loro vita ultraterrena. Solo in seguito, con i Cretesi, i Greci e i Romani, la pittura perde il carattere magico e diviene propriamente un’arte.

Carattere religioso presentano nel corso dei secoli le immagini sacre, che sono oggetto di culto. Alcune di esse, come le icone, sono considerate non solo nella loro qualità di immagini, ma anche come segno dell’invisibile, presenza della divinità.

In etnologia si studia, tra l’altro, la pittura del corpo, diffusa presso alcune popolazioni primitive, che a tale scopo fanno uso di tinte di vari colori. Questa pratica, attuata per lo più in occasione di feste e cerimonie rituali, è connessa a vari valori simbolici.

Per similitudine pittura può significare una rappresentazione verbale, letteraria o gestuale, che ritrae fedelmente cose e persone.

Ma il vocabolo può indicare anche una descrizione vivace e precisa o il gusto della descrizione impressionistica della natura. Quando un abito ci sta particolarmente bene, si dice che ci sta come una pittura (o che ci sta a pennello), e anche una persona o un oggetto può stare come una pittura, cioè andare a perfezione per le funzioni o l’uso richiesti.

La pittura della facciata di un palazzo è molto semplicemente la verniciatura o tinteggiatura. E anche l’imbianchino è detto pittore.

Vi è infine un tipo di pittura che non troveremo mai esposta in un museo, cioè la pittura per pareti, la vernice, il materiale usato quando vogliamo dare una mano di pittura alla nostra casa.





LEGENDA


 

verdemedio.jpg (646 byte)

verdemedio.jpg (646 byte)

pictura, ae
pingere
=dipingere
pictus, a, um

rappresentazione di forme

creare
colore

attività pittorica

verdescuro.jpg (646 byte)

disegno
scultura
prospettiva

 

 

verdescuro.jpg (646 byte)
verdescuro.jpg (646 byte)verdescuro.jpg (646 byte)

pittura su tavola
pittura su tela
pittura murale
pittura vascolare
pittura ad acquerello
pittura a encausto
pittura a olio
pittura a tempera

verdescuro.jpg (4751 byte)

arte

dipinto

 

 

 

 

 

icona
segno
etnologia

 

 

 

rappresentazione verbale, letteraria o gestuale, che ritrae fedelmente cose e persone

natura

verdescuro.jpg (646 byte)

qualcosa che sta come una pittura

verniciatura
tinteggiatura

\

pittore



museo


pittura per pareti
dare una mano di pittura