indietro      avanti   

società

comunicazione

filosofia e storia

letteratura e arti

scienze

 

 

testi a cura di Ignazio Baldelli e Ugo Vignuzzi

LEGENDA

POTEREFreccia2.GIF (132 byte)  

sostantivo femminile

LA CITAZIONE
Freccia.GIF (131 byte)

"Tutta la storia dimostra che il grande potere avvelena."

Bertrand Russell

IL FILM
Freccia2.GIF (132 byte)

"NERONE"

Alessandro Blasetti

(1930) 

Il termine italiano potere - che utilizziamo sia come verbo che come sostantivo - non deriva dal latino classico, trasmesso dai grandi scrittori, ma da quello del linguaggio quotidiano.

Nel latino classico il verbo corrispondente a potere era posse, che vuol dire essere capace, potente, in quanto composto da potis - derivato da un’antica base indoeuropea che significa che può - e dal verbo esse, cioè essere.

Più tardi, nel latino popolare, da potest, voce del verbo posse è stato ricostruito pot-ere che è alla base del vocabolo italiano.

La parola potere indica la capacità di fare qualcosa, nel senso di averne la possibilità oggettiva: si può dire, ad esempio, che faremo tutto quanto è in nostro potere, ovvero quanto ci è possibile, e chi afferma che in un certo caso non ha avuto il potere di fare nulla, vuole intendere che non ha potuto, non è stato in grado di operare.

Nel linguaggio dell’economia, ad esempio, si usa l’espressione potere d’acquisto riferendosi alla capacità di acquisto in beni di una certa moneta, cioè quanto si può comprare con essa.

Un altro significato di potere è quello di capacità di influenzare qualcuno o qualcosa: si può parlare di potere di convincimento o di seduzione, o anche - spesso al plurale - di poteri magici, miracolosi, soprannaturali, o divini, e infine di poteri maligni o addirittura demoniaci.

Più in generale, la parola potere vale come potestà, dominio: ad esempio, la legge riconosce la potestà dei genitori quale loro potere sui figli minorenni al fine di educarli e proteggerli.

Fino alla riforma del diritto di famiglia si parlava di patria potestà poiché tale potere era attribuito di norma al padre.

Su questa linea, nel linguaggio giuridico, il termine potere indica la capacità come facoltà e diritto: potere di vendere (ovvero di alienare), potere di acquistare, o di fare testamento.

L’uso più frequente di potere è collegato all’ambito della politica, nell’accezione di facoltà decisionale sugli altri, soprattutto in rapporto all’esercizio dell’autorità.

Nelle moderne democrazie vige il principio della divisione dei poteri: il potere legislativo, che dalla nostra Costituzione è attribuito al Parlamento, il potere esecutivo (che è prerogativa del governo) e il potere giudiziario, esercitato dalla Magistratura.

Tale divisione si è affermata nella lotta secolare contro il potere assoluto, dispotico o totalitario, non soltanto delle dittature di singoli individui, ma anche di gruppi: gruppi di potere o uomini di potere che nel corso della storia hanno concentrato nelle loro mani tutta l’autorità.

Molti partiti, inoltre, si sono posti nel corso della storia come obiettivo la scalata al potere o la conquista del potere, eliminando gli oppositori spesso con mezzi violenti o rivoluzionari.

Un equilibrato esercizio del potere permette di evitare gli abusi, frequenti nelle società dominate da totalitarismi.

In una società civile, invece, lo stato equivale di norma al potere costituito.

 

LEGENDA

posse
=essere capace
=essere potente
potis
=che può
esse
=essere
potest
pot-ere
capacità di fare qualcosa
senso
tutto quanto è in nostro potere
fare
economia
espressione
potere d'acquisto
significato
capacità di influenzare qualcuno
o qualcosa
parlare
potere di convincimento
potere di seduzione
poteri magici
poteri soprannaturali
poteri divini
poteri maligni
poteri demoniaci
potestà
legge
diritto
famiglia
capacità come facoltà e diritto
potere di vendere
potere di acquistare
potere di fare testamento
politica
facoltà decisionale sugli altri
democrazia
divisione dei poteri
potere legislativo
costituzione
parlamento
potere esecutivo
governo
potere giudiziario
potere assoluto
potere dispotico
potere totalitario
dittatura
gruppi di potere
uomini di potere
storia
partito
scalata al potere
conquista del potere
esercizio del potere
potere costituito