indietro      avanti 
società comunicazione filosofia e storia letteratura e arti scienze


testi a cura di Stefano Gensini e Giancarlo Schirru

LEGENDA

ANSIA
 

sostantivo
femminile

LA CITAZIONE 

"Clordemetildiazepa l - Indicazioni terapeutiche: stati d'ansia, 13-26 gocce per 2-3 volte al giorno."

 

IL FILM

"LA TENDA ROSSA"  

Michail Kalatozov

(1969)

Il termine italiano ansia deriva per via colta dal latino anxia a sua volta proveniente dal verbo angere, che significa stringere.

Dallo stesso verbo deriva anche la voce angustia la quale, dal significato generico di turbamento, era passata a indicare nel linguaggio cristiano la più profonda infelicità dell'uomo privo di Dio, dell'anima persa, valore che ritroviamo poi nel suo derivato italiano angoscia.

La forma anxia si diffuse invece nella tarda latinità, senza che in essa confluissero ulteriori sfumature morali provenienti dai valori dal Cristianesimo.

In italiano quindi la forma ansia poté essere utilizzata ampiamente nella lirica amorosa antica per indicare lo stato d'incertezza dell'amante, la brutta e difficile condizione di chi sente inappagati i propri desideri.

I due vocaboli italiani ansia e angoscia hanno però acquisito, in epoca contemporanea, una nuova e più precisa determinazione nell'ambito della medicina, soprattutto grazie alle ricerche di Sigmund Freud sull’inconscio, e hanno finito per diventare, per molti aspetti, sinonimi.

Con ansia e con angoscia fu tradotto infatti, nel linguaggio della psicanalisi, il termine tedesco Angst utilizzato da Freud per indicare le reazioni d'allarme della persona di fronte ai pericoli provenienti dalle esperienze esterne o dai propri turbamenti psichici.

Freud parla di un'ansia automatica provocata dall'afflusso, dall'esterno o dall'inconscio, di eccitazioni traumatiche che il soggetto non riesce a dominare.

E distingue inoltre un'ansia-segnale, cioè quel meccanismo d'allarme che avverte l'Io dell'avvicinarsi di una minaccia grave per il proprio equilibrio che si identifica con il male, il brutto, l’ignoto.

LEGENDA

verdemedio.jpg (646 byte) anxius, a, um
angere
=stringere

angustia

uomo
anima
verdescuro.jpg (646 byte) angoscia

valore

stato d’incertezza

verdescuro.jpg (646 byte)

verdechiaro.jpg (646 byte)
medicina
inconscio
psicanalisi

esperienza
reazione d’allarme di fronte al pericolo



ansia automatica
ansia segnale



brutto