indietro      avanti 
società comunicazione filosofia e storia letteratura e arti scienze


testi a cura di Tullio De Mauro e Luca Lorenzetti

LEGENDA

TELEFONO
 

sostantivo    maschile

 

LA CITAZIONE 

"Telefono.... casa..."

da 'E.T.' di Melissa Mathison

IL FILM

"L’UOMO CHE AMAVA LE DONNE"  


François Truffaut

(1977)

La parola telefono proviene dall'inglese telephone, composto a sua volta, da due elementi di origine greca: tele-, che significa da lontano, e phoné che significa voce.

Tra il 1871 e il 1876, Antonio Meucci e Alexander Graham Bell si contesero duramente la paternità dell'invenzione, ma ciò non impedì la diffusione del telefono negli Stati Uniti e in tutta Europa nel giro di pochissimi anni. In Italia si parla di telefono già nel 1878; il sistema di teletrasmissione della voce si chiama telefonia nel 1881; gli addetti al telefono sono chiamati telefonisti nel 1882, e negli stessi anni diventa comune il verbo telefonare.

Tra la fine dell'Ottocento e i primi del Novecento il telefono entrò in concorrenza con il telegrafo, che si serviva di una rete già affermata ma non aveva la stessa elasticità del nuovo strumento. Il telefono, innanzitutto, trasmetteva la voce e non segnali scritti e permise ben presto di comunicare anche da casa, prima attraverso un centralino e poi direttamente, mentre il telegrafo ha tuttora bisogno di operatori per funzionare.

Per molto tempo ancora il telefono domestico fu comunque un lusso. Nel 1940 c'era poco più di un telefono ogni cento abitanti, e la percentuale salì al 3% nel dopoguerra.

La crescita maggiore del telefono avvenne nella prima metà degli anni Sessanta. Era il periodo di punta delle migrazioni interne: milioni di italiani si spostavano dal Sud e dal Veneto verso Roma e verso il triangolo industriale, quasi tutti privi dell'istruzione necessaria per comunicare per lettera senza problemi.

Il telefono fu il mezzo che permise a queste persone di cambiare vita, città e lavoro senza rompere del tutto il legame con le comunità di origine. L'unificazione culturale e linguistica dell'Italia moderna è passata anche per le linee telefoniche, non solo per le antenne televisive.

La peculiarità del telefono rispetto agli altri media è l'immediatezza. Non a caso il telefono è diventato il simbolo della comunicazione urgente: durante la guerra fredda, la linea diretta tra la Casa Bianca e il Cremlino passava per il 'telefono rosso'.

Telefono azzurro, Telefono rosa sono invece servizi di emergenza e aiuto ai bambini e alle donne; chi ha bisogno di ascolto, di una parola di affetto e amicizia, può chiamare il Telefono amico.

Nel corso dell'ultimo trentennio il mercato telefonico di base si è andato saturando. Ciò significa che in ogni casa c'è almeno una linea telefonica. L'industria telefonica, che dal 1995 non è più monopolizzata, ma si svolge in regime di concorrenza, si è rivolta allora a mercati nuovi, come i vari servizi accessori forniti agli abbonati, o come la telefonia mobile, quella del telefono cellulare o telefonino.

Un settore in grande espansione è quello della telematica. I collegamenti dei computer in rete avvengono sulla rete telefonica, anche se il messaggio viene codificato per iscritto. Le reti telematiche hanno ereditato dal telefono il carattere di parità tra gli interlocutori, e hanno ereditato dalla televisione la possibilità di raggiungere molte persone con lo stesso messaggio.

Queste caratteristiche pongono nuovi problemi di regolamentazione. Si parla molto della necessità di trasformare la rete, luogo di massima democrazia comunicativa, in un'autostrada, dove si entra solo se si accettano regole precise.



LEGENDA

verdemedio.jpg (646 byte) telephone
tele-
=da lontano
phoné, es
=voce

sistema di teletrasmissione

verdescuro.jpg (646 byte)

voce

verdescuro.jpg (646 byte)verdescuro.jpg (646 byte)

telefonia
telefonista
telefonare

verdescuro.jpg (4751 byte)
verdescuro.jpg (646 byte)

comunicare
lettera
vita
città
lavoro

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

telefono rosso
telefono azzurro
telefono rosa

ascolto
amicizia

telefono amico

mercato
industria

telefono cellulare

telefonino

telematica
messaggio
televisione