Home Puntate Oggetti Torna ai Protagonisti Informazioni sui links Ricerca
PUNTATE
OGGETTI
PROTAGONISTI
INFORMAZIONI
RICERCA

STEFANO GIOVANNONI

 

BIOGRAFIA

NATO A LA SPEZIA, 1954, ARCHITETTO E DESIGNER.
DOPO LA LAUREA AL POLITECNICO DI FIRENZE, NEL 1978, SVOLGE ATTIVIT└ DIDATTICA ALL'INTERNO DELL'ISTITUZIONE. DOPO L'ESPERIENZA DI KING KONG PRODUCTION CON G. VENTURINI (DAL 1986 CREANO OGGETTI CHE FANNO LEVA SULL'ECCESSO COMUNICATIVO, SULLA SFRONTATEZZA; NEL 1988 POI INIZIA LA COLLABORAZIONE CON ALESSI E CHIUDE LO STUDIO PER CONTINUARE INDIVIDUALMENTE) SI DEDICA ALL'ALLESTIMENTO DI MOSTRE E CONTINUA UN FELICE BINOMIO CON ALESSI. PER L'AZIENDA DI CRUSINALLO PROGETTA LA SERIE FAMILY FOLLOWS FICTION, FORTEMENTE CONNOTATA

INTERVISTA


D: LA DOMANDA CHE MOLTI SI FANNO A PROPOSITO DI LEI E DEL SUO LAVORO ╚ SEMPRE LA STESSA: COME HA FATTO AD AVERE TANTO SUCCESSO? IN REALT└ SAPPPIAMO CHE ╚ STATO UN PERCORSO MOLTO LUNGO, CHE RISALE FINO AI TEMPI DI KING KONG. PUĎ RACCONTARCI I SUOI INIZI PROFESSIONALI, QUELLE RICERCHE NEL SUO LAVORO?

R: MA IO HO INIZIATO LAVORANDO SU UN CAMPO MOLTO SPERIMENTALE, CIO╚ CERCANDO DI COSTRUIRE I PRIMI PROTOTIPI CON MATERIALI VERAMENTE IMPROBABILI. POI PIANO PIANO HO INCOMINCIATO A LAVORARE CON L'INDUSTRIA E ALLORA MI SONO POSTO IL PROBLEMA DEL PRODOTTO, MI SONO POSTO IL PROBLEMA DI UN APPROCCIO CHE ERA COMPLETAMENTE DIVERSO. HO INCOMINCIATO A LAVORARE CON L'ALESSI NEL 1988, CHE ╚ L'ANNO IN CUI STAVAMO DISEGNANDO ASSIEME A GUIDO VENTURINI, IL VASSOIO GIROTONDO. IL VASSOIO GIROTONDO ╚ STATO UN PRIMO PRODOTTO CHE HA APERTO UN NUOVO CICLO NELLA PRODUZIONE DI QUESTA AZIENDA. ╚ UN PRODOTTO, INFATTI, CHE ANZICH╔ ESSERE DISEGNATO DAL PUNTO DI VISTA FORMALE, ╚ UN VASSOIO STANDARD BASIC MOLTO POCO DISEGNATO E TUTTO SI GIOCA SU UN ELEMENTO DI COMUNICAZIONE FIGURATIVO, CHE ╚ L'OMINO TRAFORATO.

D: LEI IMMAGINAVA MAI DI FARE IL DESIGNER?

R: QUANDO STAVO STUDIANDO ARCHITETTURA NON AVREI MAI PENSATO DI FARE IL DESIGNER.

D: ED ╚ D'ACCORDO CHE MOLTA APPUNTO DELLA SUA FAMA DERIVA ANCHE DALLA COLLABORAZIONE CON ALESSI? CHE VUOL DIRE PROGETTARE CON ALESSI?

R: MA, DICIAMO CHE CI SIAMO TROVATI SUBITO MOLTO BENE. CIO╚ IL PRIMO PRODOTTO ╚ STATO UN PRODOTTO FORTUNATO E QUESTO TIPO DI COLLABORAZIONE VA AVANTI DA OLTRE 10 ANNI IN UN CRESCENDO DI PRODOTTI CHE HANNO AVUTO SEMPRE PI┘ SUCCESSO.

D: LEI ╚ PASSATO DALL'ACCIAIO ALLA PLASTICA. ╚ STATO UN PROBLEMA?

R: S╠, DICIAMO CHE I PRIMI PRODOTTI DELLA FAMIGLIA GIROTONDO ERANO PRODOTTI IN ACCIAIO. POI DISCUTEMMO MOLTO CON ALESSI SULLA POSSIBILIT└, INVECE, DI INTRAPRENDERE UN DISCORSO NUOVO SULLA PLASTICA. IO CREDEVO CHE LA PLASTICA, PROPRIO PER LA SUA NATURA, FOSSE UN MATERIALE ESTREMAMENTE INTERESSANTE, PERCH╔ PERMETTEVA UNA VARIET└ FORMALE ESTREMAMENTE SOFISTICATA, CON PRODOTTI CHE POTEVANO RAGGIUNGERE UNA FASCIA DI PUBBLICO ESTREMAMENTE AMPIA.

D: PER ESEMPIO?

R: PER ESEMPIO IL MERDOLINO. ╚ UNO DEI PRIMI PRODOTTI CHE HO DISEGNATO PER ALESSI. ╚ UNO SCOPINO DA BAGNO E TU LO VEDI E NON CAPISCI CHE COSA ╚. ╚ UNA PIANTINA CHE ESCE DAL VASETTO. POI LO APRI E HAI QUESTA DIVERTENTE SORPRESA DI TROVARE INVECE UNO SCOPINO DA BAGNO. QUESTO INVECE ╚ UN PORTA BURRO, ╚ UN PRODOTTO DEI PI┘ RECENTI. ╚ UNA SPECIE DI BARCHETTA CON FUMAIOLO CHE FUNGE INVECE DA COLTELLINO PER POTER SPALMARE IL BURRO SUL PANE. QUESTO INVECE ╚ L'ULTIMO NATO. ╚ UN DRAGHETTO. SI CHIAMA BRUCE, ╚ UN ACCENDINO CHE FUNZIONA COME IL BIC. CIO╚ SI PUĎ VEDERE CHE DENTRO C'╚ UN NORMALISSIMO ACCENDINO BIC CHE PUOI INSERIRE.

D: LEI PENSA DI ESSERE UNO SPECIALISTA DEI GADGET?

R: MA IO NON DEFINISCO QUESTI PROGETTI "GADGET". IO LAVORO SUL CONCETTO DI MERCE PI┘ CHE SUL CONCETTO DI GADGET. MI INTERESSA CHE UN OGGETTO DENOTI QUELLA CHE ╚ LA SUA FUNZIONE, PER CUI C'╚ SEMPRE UN COLLEGAMENTO COME NEL CASO DELL'ACCENDINO, ALL'OGGETTO CHE RIMANDA A QUELLA SUA IMMEDIATA RICONOSCIBILIT└.

D: LEI PROFESSIONALMENTE, LO DICEVA PRIMA, ╚ NATO CON UN GRUPPO CHE SI CHIAMAVA KING KONG, PERCH╔ KING KONG?

R: KING KONG PERCH╔ IL LAVORO CHE FACEVAMO IN QUEL PERIODO ERA UN LAVORO MOLTO LEGATO A UNA IMMAGINE MULTIMEDIALE, SCIENCE FICTION, PER CUI CI INTERESSAVA IL RAPPORTO CON IL MONDO DELLA FANTASCIENZA, IL MONDO ANCHE DEL CINEMA, DELLA MODA, CI INTERESSAVA INSOMMA USCIRE DA QUELLO CHE ERA UN PO' IL CONTESTO DEL DESIGN CHE CI INCOMINCIAVA A STARE UN PO' STRETTO.

D: E COME NE USCIVATE?

R: NE USCIVAMO INIZIALMENTE CON DEI PRODOTTI CHE ERANO DEL TUTTO SLEGATI DA QUELLA CHE ERA LA PRODUZIONE CORRENTE, QUINDI ERANO DEGLI OGGETTI VERAMENTE STRANI, INSOMMA, CON VERNICI METALLIZZATE. OGGETTI CHE NON AVEVANO NESSUN POTENZIALE MERCATO. INSOMMA ERANO SOLTANTO OPERAZIONI DI RICERCA LEGATE ALL'IMMAGINE E ALLA COMUNICAZIONE.

D: A PROPOSITO DI RICERCA. LEI COME RIESCE A DOMINARE PROGETTUALMENTE LA SUA MATERIA PREFERITA, LA PLASTICA?

R: MA LA PLASTICA ╚ UN MATERIALE MOLTO INTERESSANTE, PERCH╔ PERMETTE UNA ESTREMA FLESSIBILIT└ DAL PUNTO DI VISTA FORMALE E TI PERMETTE OGGI CON CERTI STRUMENTI, AD ESEMPIO CON QUESTI COMPUTER TRIDIMENSIONALI, DI REALIZZARE DIRETTAMENTE L'OGGETTO, DI VEDERLO IN 3D, DI POTERLO MUOVERE, DI CREARE DEI PROTOTIPI DIRETTAMENTE DAL DISCHETTO E DI CREARE DEGLI STAMPI ANCHE PER REALIZZARE LA PRODUZIONE DIRETTAMENTE DAL DISCHETTO CHE HAI CREATO CON IL COMPUTER.

D: SI ╚ MAI SENTITO SCHIAVO DEL COMPUTER?

R: ASSOLUTAMENTE NO, ANCHE PERCH╔ IO NON SO USARE IL COMPUTER, MA RIESCO A CONTROLLARE LO STESSO LE PERSONE, GLI OPERATORI CHE NEL MIO STUDIO RIESCONO A UTILIZZARLO AL MEGLIO.

D: PARLAVAMO DI PLASTICA. COME SI RAPPORTA LA SUA PLASTICA ALL'ECOLOGIA?

R: MA, L'ECOLOGIA IO CREDO CHE SIA COMUNQUE UN PROBLEMA DIVERSO. CIO╚, IO CREDO CHE IL MONDO OGGI NON POSSA PRESCINDERE DALL'UTILIZZO DELLA PLASTICA. CIO╚ LA PLASTICA ╚ ENTRATA IN MANIERA TROPPO CAPILLARE NEI PRODOTTI DI OGNI GIORNO. TUTTI I CONTENITORI DI ACQUA MINERALE OGGI SONO ESCLUSIVAMENTE REALIZZATI IN PLASTICA. SI PONE IL PROBLEMA DEL RICICLAGGIO DELLA PLASTICA, PERĎ ╚ UN PROBLEMA CHE SI CIRCOSCRIVE A UN AMBITO ESCLUSIVAMENTE TECNICO, IO CREDO. COMUNQUE SOLTANTO ALCUNI TIPI DI PLASTICA HANNO DELLE DIFFICOLT└ DAL PUNTO DI VISTA DELLO SMALTIMENTO.

D: REALIZZATA ANCORA OGGETTI PER LEI?

R: S╠, PERCH╔ SE QUESTO CONTESTO ERA IL CONTESTO SU CUI IO E TANTI ALTRI LAVORAVAMO NEGLI ANNI '80, IO CREDO CHE NEGLI ANNI '90 QUESTO MODO DI LAVORARE VIENE UN POCHINO MENO. CIO╚ NEGLI ANNI '90 LAVORIAMO PER IL PRODOTTO E IL DESIGNER DIVENTA UN PERSONAGGIO MOLTO PI┘ VICINO ALL'AZIENDA E ANCHE AL MARKETING DELL'AZIENDA. IL FUTURO INVECE CREDO CHE SAR└ UN FUTURO MOLTO INTERESSANTE. CREDO CHE NEL GIRO DI QUALCHE ANNO CAMBIER└ COMPLETAMENTE IL CONTESTO NEL QUALE NOI LAVORIAMO. SE NEGLI ANNI '90 IL DESIGNER ╚ DIVENTATO UN OPERATORE MOLTO VICINO A QUELLO CHE ╚ IL MARKETING E ALLA TECNOLOGIA, IN FUTURO CON INTERNET, CON LA POSSIBILIT└ DI CAMBIARE LA DISTRIBUZIONE E DI VENDERE I PRODOTTI DIRETTAMENTE SU INTERNET, CAMBIER└ COMPLETAMENTE IL NOSTRO MODO DI LAVORARE E IL DESIGNER PROBABILMENTE SAR└ MOLTO PI┘ VICINO ALLA FIGURA DI UN IMPRENDITORE CHE NON A QUELLA DI UN CREATIVO PURO, COME PUĎ ESSERE STATO FINO A OGGI.

D: IN PRATICA COME CAMBIER└ IL SUO LAVORO?

R: IL MIO LAVORO STA GI└ CAMBIANDO IN QUESTA DIREZIONE. CIO╚ MI STO GI└ INTERESSANDO DI COSTRUIRE DELLE OPERAZIONI PER POTER VENDERE I MIEI PRODOTTI VIA INTERNET. E CREDO CHE MI INTERESSI IN FUTURO PROGETTARE DELLE AZIENDE E NON SOLO DEI PRODOTTI.

D: CHE CONSIGLIO DAREBBE A UN GIOVANE CHE VOLESSE INTRAPRENDERE UNA STRADA SIMILE ALLA SUA? LE SCUOLE SERVONO VERAMENTE A QUALCOSA? LEI HA INSEGNATO ANCHE...

R: MA, LE SCUOLE, DICIAMO, NON POSSONO FORMARTI DEFINITIVAMENTE. A SCUOLA TU PUOI AVERE UNA INFARINATURA PRINCIPALE, PERĎ POI LA FORMAZIONE VERA TE LA FAI INDAGANDO A CONTATTO CON LA VITA, A CONTATTO INSOMMA CON TUTTI QUELLI CHE SONO I TERRITORI MULTIMEDIALI. IL CAMPO DEL DESIGN, ╚ UN CAMPO CHE FA RIFERIMENTO A UNA REALT└ MOLTO PI┘ AMPIA, INSOMMA, PER CUI ╚ NECESSARIO CHE IL DESIGNER ABBIA DELLE ANTENNE E CHE RIESCA A PERCEPIRE IN ANTICIPO TUTTE QUELLE CHE SONO LE TRASFORMAZIONI DELLA CULTURA E DELLA REALT└ IN SENSO COMPLESSIVO.

D: LE PIACEREBBE SE SUO FIGLIO FACESSE LO STESSO MESTIERE?

R:NON LO SO, MI SONO POSTO QUESTA DOMANDA TANTE VOLTE. MIO FIGLIO HA 5 ANNI, ANCORA ╚ UN PO' PRESTO PER DARE UNA RIPOSTA.

D: LEI HA AVUTO ANCHE MOLTI RICONOSCIMENTI ALL'ESTERO. SECONDO LEI CHE RAPPORTO C'╚ TRA ITALIA, EUROPA E IL RESTO DEL MONDO, TRA DESIGNER E AZIENDE. CHE SCAMBIO C'╚?

R: IO VEDO CHE I MIEI PRODOTTI VENDONO TANTO IN ITALIA QUANTO ALL'ESTERO, ANZI DI RECENTE MOLTE AZIENDE IMPORTANTI, STRANIERE, HANNO CAPITO L'IMPORTANZA DEL DESIGN E SI STANNO RIVOLGENDO A DESIGNER ITALIANI O EUROPEI PERCH╔ HANNO BISOGNO DI DIFFERENZIARSI SUL MERCATO DA QUELLA CHE ╚ LA PRODUZIONE CORRENTE. LE GRANDI AZIENDE GIAPPONESI, PER ESEMPIO. IO STO LAVORANDO IN QUESTO MOMENTO NEL CAMPO DEGLI OROLOGI, ALTRI STANNO LAVORANDO NEL CAMPO DEGLI ELETTRODOMESTICI O DELL'AUTOMOBILE. C'╚ UN INTERESSE MOLTO MAGGIORE CHE IN PASSATO AD ATTINGERE DAL DESIGN NUOVI TIPI DI IMPOSTAZIONE.

D: E PER QUANTO RIGUARDA LE BARRIERE ...

R: DICIAMO CHE LE BARRIERE SONO CADUTE E OGGI LE GRANDI AZIENDE TROVANO SEMPRE PI┘ DIFFICOLT└ A TROVARE AL PROPRIO INTERNO DEGLI ELEMENTI DI RINNOVAMENTO FORTE, PER CUI STANNO CERCANDO IN UN DESIGNER ESTERNO CERTE SPINTE IN AVANTI CHE POSSANO CAMBIARE E TRASFORMARE RADICALMENTE I LORO PRODOTTI.

D: COSA PENSA DEI MITI QUALI PHILIPPE STARCK E COME VEDE IL RUOLO DEL DESIGNER?

R: PHILIPPE STARK ╚ STATO UN PERSONAGGIO IMPORTANTE NEGLI ANNI '80 PERCH╔ HA DATO UNA CERTA SVOLTA A QUELLA CHE ╚ LA FIGURA PROFESSIONALE DEL DESIGNER. IO CREDO CHE PHILIPPE STARCK SIA STATO UN PERSONAGGIO DI SVOLTA ALLA FINE DEGLI ANNI '80. OGGI, GI└ NEGLI ANNI '90, ╚ NECESSARIO LAVORARE SU AMBITI UN TANTINO PI┘ COMPLESSI, E COMUNQUE A CONTATTO CON REALT└ PI┘ LEGATE AD UN PUBBLICO PI┘ AMPIO.
(ů)
IL NOSTRO LAVORO CONSISTE NEL COSTRUIRE DEI TERRITORI ARTIFICIALI, DEI TERRITORI DI FICTION AI QUALI NOI RIVOLGIAMO TUTTO QUELLO CHE ╚ IL NOSTRO IMMAGINARIO. SONO DEI TERRITORI IMMAGINARI CHE NOI PIANO PIANO ANNETTIAMO A QUELLO CHE ╚ LA NOSTRA REALT└. PER CUI, SPOSTIAMO SEMPRE PI┘ AVANTI QUELLI CHE SONO I CONFINI DELLA REALT└ E ANCHE DEL NOSTRO IMMAGINARIO.

D: C'╚ UN NUOVO MATERIALE SU CUI STA LAVORANDO?

R: MA, CI SONO NUOVE TECNOLOGIE SULLE QUALI STO LAVORANDO E LA TECNOLOGIA ╚ OGGI UN ELEMENTO PROPULSIVO IMPORTANTE PER L'IDEA DI PROGETTO. CIO╚ MOLTE IDEE DI PROGETTO OGGI NASCONO DA UNA IDEA SULLA TECNOLOGIA. E COMUNQUE LA TECNOLOGIA ╚ ESTREMAMENTE LEGATA AL PROGETTO.
(ů)
LA PLASTICA ╚ UN PROCESSO INDUSTRIALE CHE COMPORTA L'UTILIZZO DI STAMPI PER REALIZZARE I PRODOTTI SU LARGA SCALA. ATTRAVERSO I COMPUTER TRIDIMENSIONALI NOI OGGI REALIZZIAMO DIRETTAMENTE I PROTOTIPI DAL DISCHETTO, ATTRAVERSO DELLE FRESE A CONTROLLO NUMERICO CHE QUINDI SCAVANO NELLA RESINA LA FORMA DELL'OGGETTO CHE ABBIAMO DISEGNATO, E SUCCESSIVAMENTE, SE DIAMO L'OK ED APPROVIAMO QUESTO PROTOTIPO, LO STAMPO PUĎ ESSERE SCAVATO DIRETTAMENTE DALL'IMPRONTA IN ACCIAIO, SEMPRE ATTRAVERSO LO STESSO DISEGNO CHE NOI REALIZZIAMO IN FORMA TRIDIMENSIONALE SUL COMPUTER. QUINDI DAL DISCHETTO FACCIAMO SIA I PROTOTIPI CHE GLI STAMPI. ECCO, PER REALIZZARE UN PRODOTTO IN PLASTICA ╚ NECESSARIO PRIMA PARTIRE DA UN PROTOTIPO. OGGI ESISTONO DEI COMPUTER TRIDIMENSIONALI ESTREMAMENTE SOFISTICATI ATTRAVERSO CUI NOI REALIZZIAMO UN DISEGNO CHE TU PUOI VEDERE IN MANIERA FOTOGRAFICA, GI└ SUL COMPUTER, LO PUOI RUOTARE COME VUOI E POI, UNA VOLTA FINITO IL DISEGNO, POSSIAMO REALIZZARE DA DISCHETTO DIRETTAMENTE IL PROTOTIPO, ATTRAVERSO UNA FRESA A CONTROLLO NUMERICO CHE SCAVA NELLA RESINA LA FORMA DELL'OGGETTO. SUCCESSIVAMENTE, SE L'OGGETTO ╚ OK, NOI POSSIAMO REALIZZARE LO STAMPO NELLO STESSO MODO, SCAVANDO DIRETTAMENTE NELL'ACCIAIO.

STEFANO GIOVANNONI

 

[HOME ][PUNTATE ][OGGETTI ][PROTAGONISTI ][INFORMAZIONI ][RICERCA]