Home Torna alle Puntate Oggetti Protagonisti Informazioni sui links Ricerca
PUNTATE
OGGETTI
PROTAGONISTI
INFORMAZIONI
RICERCA

INTERVISTA IMPOSSIBILE
PUNTATA N.27

 

IL CASO ENZO MARI


ROBINSON CRUSOE

ALDO - SÌ, NE HO SENTITO PARLARE A SCUOLA...

GREGORETTI - ADESSO LO CHIAMIAMO...

ALDO - MA NON È DEFUNTO!

GREGORETTI - NO, È IL PERSONAGGIO DI UN ROMANZO.

ALDO - ALLORA NON PUÒ RISPONDERE!

GREGORETTI - PERCHÉ

ALDO - PERCHÉ NELL’ALDILÀ NON CI STA!

GREGORETTI - E CHI TE LO DICE? NELL’ALDILÀ C’È UNA SEZIONE SPECIALE PER I PERSONAGGI DEI ROMANZI. (CHIAMA) ROBINSON CRUSOE! ROBINSON CRUSOE! CHIAMALO ANCHE TU

ALDO - ROBINSON CRUSOE... MA CHE C’ENTRA COL DESIGN?

GREGORETTI - (CON UNA CERTA ENFASI) BEH! POSSIAMO CONSIDERARE ROBINSON IL PIÙ GRANDE CAMPIONE DEL FAI - DA - TE DI TUTTI I TEMPI!

ROBINSON - CHE COSA ... SCUSI?

GREGORETTI - (LIETAMENTE SORPRESO) OH... CI STA ASCOLTANDO? BENE! LEI È RIUSCITO, CON POCHI STRUMENTI SOTTRATTI AL NAUFRAGIO DELLA SUA NAVE, A COSTRUIRSI UN INTERO HABITAT, TUTTO DA SOLO!

ALDO - AH, E DOVE HA TROVATO TUTTA QUESTA FORZA?

ROBINSON - NON AVEVO NÉ LA LUSSURIA DELLA CARNE, NÉ LA LUSSURIA DELL’OCCHIO!

GREGORETTI - (SPIEGANDO AD AL) CON L’ASTINENZA. COME I CALCIATORI IN RITIRO.

ROBINSON - AVENDO SOLO UNA SCURE E UN’ASCIA MI FABBRICAI MOLTISSIME COSE MA CON FATICA IMMENSA.

GREGORETTI - CI SPIEGHI COME.

ROBINSON - PER ESEMPIO, SE AVEVO BISOGNO DI UN ASSE DI LEGNO, NON C’ERA ALTRA VIA CHE ABBATTERE UN ALBERO, FARLO PIATTO D’AMBO I LATI A COLPI DI SCURE FINO A RIDURLO SOTTILE QUANTO OCCORREVA, E INFINE SPIANARLO BEN BENE CON L’ASCIA. CON UN SISTEMA SIMILE NON POTEVO RICAVARE DA UN ALBERO INTERO PIÙ DI UN ASSE SOLTANTO.

ALDO - UN BELLO SPRECO!

GREGORETTI - E QUANTO TEMPO CI METTEVA?

ROBINSON - A FARMI UN’ASSE PER UN LUNGO SCAFFALE CI MISI 42 GIORNI

ALDO - MADONNA!

ROBINSON - QUESTO È NIENTE. PER COSTRUIRE UNA CANOA ABBATTEI UN ALBERO DI CEDRO ENORME, NEL BOSCO, DUE METRI DI DIAMETRO E SETTE DI ALTEZZA. IMPIEGAI VENTI GIORNI PER ABBATTERLO E TRE MESI PER SCAVARLO. POI MI RESI CONTO CHE PESAVA TROPPO PER TRASPORTARLO A RIVA E LASCIAI LA CANOA A MARCIRE NEL BOSCO.

AL - (SBOTTANDO) BEH PERÒ, CHE SCEMO.

ROBINSON - SI METTA NEI MIEI PANNI: MI SFORZAVO DI FAR TUTTO SENZA SAPER FARE ASSOLUTAMENTE NIENTE, IN QUELLA MALEDETTISSIMA ISOLA, E CI RIUSCII.

GREGORETTI - NON LE PIACEVA LA SUA CONDIZIONE?

ROBINSON - (CON RABBIA) AFFATTO! NON L’AUGUREREI A CHI L’HA IDEATA !

GREGORETTI - SI DIREBBE CHE CE L’ABBIA CON L’AUTORE DEL ROMANZO...

ALDO - QUAL È IL TITOLO DEL ROMANZO?

GREGORETTI - ‘LE AVVENTURE DI ROBINSON CRUSOE’

ROBINSON - NO! IL TITOLO ESATTO È: (RECITA VELOCEMENTE) ‘VITA E STRANE SORPRENDENTI AVVENTURE DI ROBINSON CRUSOE DI YORK, MARINAIO, IL QUALE VISSE VENTOTT’ANNI TUTTO SOLO IN UN’ISOLA DISABITATA SULLA COSTA DELL’AMERICA, PRESSO LA FOCE DEL GRANDE FIUME ORINOCO, ESSENDO STATO GETTATO A RIVA DA NAUFRAGIO, NEL QUALE TUTTI GLI UOMINI DI BORDO ERANO PERITI TRANNE LUI. CON IL RACCONTO DI COME FU IN FINE STRANAMENTE LIBERATO DAI PIRATI. SCRITTO DA LUI STESSO.’

GREGORETTI - UN PO’ LUNGO COME TITOLO...

ALDO - SEMBRA UN FILM DELLA WERTMULLER.

ROBINSON - ADDIO SIGNORI, LA CENA MI ASPETTA. CAPRA ALLA BRACE

GREGORETTI - CHE MANGIA DI SOLITO

ROBINSON - CAPRA ALLA BRACE, TESTUGGINE ALLA BRACE, COLOMBI ALLA BRACE, FRINGUELLI ALLA BRACE.

GREGORETTI - QUALCOSA IN PENTOLA MAI?

ROBINSON - (RABBIOSISSIMO) NO! PERCHÉ NON SONO RIUSCITO ANCORA A FABBRICARMI UN TEGAME DI COCCIO! DOPO ESSERMI ROTTA LA SCHIENA A CERCARE L’ARGILLA, A SCAVARLA, MESCOLARLA A SABBIA, TRASPORTARLA A CASA E LAVORARLA NON HO LA PIÙ PALLIDA IDEA DI COME SIA FATTA UNA FORNACE! ADDIO!

ALDO - (IMPIETOSITO) CERTO CHE COME DESIGNER È UN PO’ SFIGATO…


[HOME ][PUNTATE ][OGGETTI ][PROTAGONISTI ][INFORMAZIONI ][RICERCA]