Home Torna alle Puntate Oggetti Protagonisti Informazioni sui links Ricerca
PUNTATE
OGGETTI
PROTAGONISTI
INFORMAZIONI
RICERCA

INTERVISTA IMPOSSIBILE
PUNTATA N.5

 

INDUSTRIA SENZA DESIGN


FRANCESCO BARACCA + 1918

GREGORETTI - CARO BARACCA, IN ITALIA ERAVATE CONSIDERATI DEI PAZZI TEMERARI, VOI AVIATORI. E INVECE... 34 VITTORIE AEREE, MEDAGLIA D’ORO AL VALOR MILITARE!

COSA SI PROVA AD ESSERE IL PIÙ GRANDE EROE DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE?

BARACCA - HO SOLO REGALATO IL MIO ENTUSIASMO ALLA CAUSA DELLA PATRIA. VEDE, IN ITALIA ERAVAMO MOLTO INDIETRO NELL’AVIAZIONE, RISPETTO ALLA FRANCIA. POI, SU RICHIESTA DEL MINISTERO DELLA GUERRA SORSERO MOLTE SOCIETÀ DI COSTRUZIONI AERONAUTICHE. IO STESSO FECI I MIEI PRIMI VOLI A REIMS, DOVE IL CIELO ERA SOLCATO ANCHE DA BORGHESI...

GREGORETTI - E LEI AL PRIMO VOLO GRIDÒ ‘PIÙ IN ALTO, PIÙ IN ALTO!’

BARACCA - DEVE CAPIRE, L’ESALTAZIONE DEL MOMENTO... POI DIVENNI PIÙ ASSENNATO. ANDARE IN AEREO NON È CERTO COME ANDARE A CAVALLO, DOVE CADENDO AL MASSIMO CI SI AMMACCA.

GREGORETTI - DICE BENE, DAL CAVALLO ALL’AUTOMOBILE E POI ALL’AEREO, AI MOTOSCAFI... LA MACCHINA AVEVA CAMBIATO LA VITA?

BARACCA - CERTO, LE CONQUISTE DELLA TECNICA, IL MITO DELLA VELOCITÀ, LE TRAVERSATE DELL’OCEANO ERANO PUNTE DI UN EUFORIA MACCHINISTICA, CHE IO HO AVUTO LA FORTUNA DI VIVERE, DA PROTAGONISTA. NON SI DIMENTICHI CHE ANCH’IO HO COMINCIATO NELLA CAVALLERIA!

GREGORETTI - LEI PERÒ NON MI SEMBRA TANTO ASSENNATO, COME DICE: COMBATTERE DUELLI AEREI PER TRE ANNI DI SEGUITO...

BARACCA - MA PROPRIO PER QUESTO! OCCORRE UNA GRANDE PADRONANZA DELL’APPARECCHIO, BISOGNA CONOSCERLO A FONDO, COME UN’AMANTE... AL MIO RITORNO IN ITALIA, NEL 1913, DOPO IL BREVETTO IN FRANCIA, CONOBBI L’APPARECCHIO NEWPORT - ECCEZIONALE, CENTOQUARANTA CHILOMETRI ORARI! - CHE GUIDAI NELLE MIE BATTAGLIE FINO ALLA PRIMAVERA DEL ’17. LO CONOSCEVO ALLA PERFEZIONE, IN OGNI SUO PARTICOLARE. AVREI POTUTO SMONTARLO E RIMONTARLO...

GREGORETTI - MA MI TOLGA UNA CURIOSITÀ. PER LEI ERA ANCHE UN’EMOZIONE ‘ESTETICA’ USARE UNA MACCHINA DI QUEL GENERE?

BARACCA - NON CAPISCO A COSA SI RIFERISCE. LA GUERRA ERA NECESSARIA, PER FORMARE UNA NUOVA, GRANDE ITALIA: LA MACCHINA ERA INDISPENSABILE, BELLA O BRUTTA CHE FOSSE. OFFENDERE PER DIFENDERE. BATTAGLIA DOPO BATTAGLIA, VITTORIA DOPO VITTORIA, SI COMPIVA IL MIO DESTINO. NEI CIELI DI UDINE CAPII CHE ERO NATO PER QUELLO, PER VOLARE E COMBATTERE.

GREGORETTI - MA AVREBBE VOLUTO CHE QUALCUNO DESSE UNA FORMA PIÙ BELLA AL SUO AEROPLANO, CHE FOSSE PIÙ COMODO, PIÙ ‘ERGONOMICO’? BARACCA? BARACCA?


[HOME ][PUNTATE ][OGGETTI ][PROTAGONISTI ][INFORMAZIONI ][RICERCA]