Home Torna alle puntate Oggetti Protagonisti Informazioni sui links Ricerca
PUNTATE
OGGETTI
PROTAGONISTI
INFORMAZIONI
RICERCA

TESTIMONI
Puntata n.16

 

L’INNOVAZIONE TECNOLOGICA NELLE ABITAZIONI


DOMENICO DE MASI
SOCIOLOGO


IO SONO NATO NEL 1938, QUINDI DAL 1945 AL 48-50 ERO ANCORA MOLTO BAMBINO, PERÒ RICORDO CHE SERPEGGIAVA SIA IN FAMIGLIA CHE NEL PAESE DOVE VIVEVO UN DOPPIO SENTIMENTO, DA UNA PARTE L'ENTUSIASMO DELLA NOVITÀ DALL'ALTRA LA PAURA PER LE COSE NUOVE. LA SITUAZIONE ERA QUELLA CHE SI VEDE OGGI NEL FILM "LADRI DI BICICLETTE". QUINDI ANCORA MOLTA POVERTÀ E LA VOGLIA DI RICOSTRUIRE. IN QUEGLI ANNI LA POPOLAZIONE ERA INTORNO AI 45 MILIONI DI ABITANTI, C'ERA UNA POVERTÀ DIFFUSA MOLTO FORTE, L'ANALFABETISMO ARRIVAVA INTORNO AL 60% DELLA POPOLAZIONE, COME ANALFABETISMO REALE. PER 20 ANNI ERAVAMO STATI CHIUSI AL MONDO PRATICAMENTE, QUINDI TUTTA UNA SERIE DI TECNOLOGIE, DI MODI DI VIVERE, DI MODI DI PENSARE, ERANO COMPLETAMENTE INEDITI, C'ERA UNA POVERTÀ DIFFUSA, IO HO UNA FOTOGRAFIA DELLA MIA CLASSE DI III O IV ELEMENTARE, ERAVAMO IN 27 E PIÙ DELLA METÀ ERANO SCALZI. TENGA CONTO CHE NEL 1951 AL CENSIMENTO CHE FU FATTO SI CHIEDEVA A TUTTI GLI INTERVISTATI ITALIANI SE AVEVANO LE SCARPE O NO E POI SI CHIEDEVA ANCORA SE LE SCARPE ERANO INTERE, SE ERANO RISUOLATE O SE ERANO BUCATE, QUINDI SIAMO A SITUAZIONI COMPLETAMENTE DIVERSE DA QUELLE ATTUALI.


[HOME ][PUNTATE ][OGGETTI ][PROTAGONISTI ][INFORMAZIONI ][RICERCA]